IPO Uber: oggi la quotazione a $45 per azione

L’IPO di Uber è arrivata: la quotazione avverrà a un prezzo di $45 per azione, nella parte bassa della forchetta prevista

IPO Uber: oggi la quotazione a $45 per azione

L’IPO di Uber è finalmente arrivata.

Nella giornata di oggi, venerdì 10 maggio, l’innovativa società di trasporti sbarcherà a Wall Street con un prezzo di $45 per azione, un dato che si è collocato nella parte bassa della forchetta inizialmente stimata (tra i $44 e i $50).

Tutti i dettagli sull’IPO di Uber hanno sin da subito suscitato l’interesse dell’intero mercato. Il debutto in Borsa previsto per la seduta odierna continuerà a tenere i riflettori puntati sulla società in un momento particolarmente impegnativo per la stessa: negli ultimi giorni a rubare la scena non è stata tanto l’IPO quanto l’ondata di scioperi messi in atto dagli autisti che hanno rivendicato paghe più eque e il riconoscimento del lavoro dipendente.

IPO Uber: una società da $80 miliardi

Nonostante il pezzo di debutto si sia collocato nella parte bassa della forchetta prevista, l’’IPO di Uber è già passata alla storia come una delle più imponenti di sempre. (Leggi anche: Le 10 IPO più grandi della storia: anche un’italiana in classifica).

I $45 dollari fissati hanno già permesso di stimare una capitalizzazione complessiva di circa 81 miliardi di dollari superiore rispetto ai $76 miliardi valutati nell’ultimo round di finanziamenti di ottobre, ma decisamente inferiore rispetto ai $120 miliardi stimati a dicembre da diversi advisor.

Il colosso oggi cercherà di fare appello alla curiosità degli investitori. Non è passato infatti molto tempo dal debutto di Lyft, che dopo aver registrato progressioni a doppia cifra percentuale è crollata ben al di sotto del prezzo di IPO.

Il timore è che le perplessità del mercato si riverseranno anche su Uber, che nonostante la forte crescita degli ultimi anni ha continuato a portare a casa bilanci in rosso. Soltanto a febbraio 2019 la società ha registrato un aumento dei ricavi del 45% e perdite di circa 1,8 miliardi di dollari.

Eppure parte del mercato sembra ancora nutrire ottimismo nei confronti dell’IPO di Uber. D’altronde, la società è cresciuta a ritmi serrati negli ultimi anni, e si è diffusa in ben 70 Paesi in tutto il mondo, concentrandosi nello specifico in quasi 800 città.

Tra gli investitori più noti dell’azienda come non annoverare Jeff Bezos, che dopo la quotazione potrebbe svegliarsi ancora più ricco (leggi anche: IPO Uber: Jeff Bezos diventerà ancora più ricco. Chi altro ci guadagnerà?). Sarà il mercato intero a monitorare oggi l’IPO di Uber. Lo sbarco in Borsa sarà probabilmente il più atteso del 2019.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Uber

Argomenti:

Uber IPO Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.