Honda dal 2022 non venderà più auto a benzina o diesel in Europa. La conferma arriva da Ian Howells, uno dei vice presidenti della divisione europea della casa automobilistica giapponese. Si tratta di una mossa che si è resa necessaria al fine di rispettare i severi limiti di emissioni di CO2 imposti dalle autorità europee.

Honda: stop alle auto a benzina e diesel dal 2022 in Europa

La soluzione di Honda sarà quella di creare un catalogo composto esclusivamente da versioni elettrificate dei suoi modelli per il mercato europeo. Quindi possiamo aspettarci versioni alimentate esclusivamente da batterie, come l’attuale Honda e e versioni ibride, come l’attuale Honda CR-V Hybrid.

Si prevede che il marchio nipponico subirà un forte rinnovamento nel corso dei prossimi due anni, quindi oltre ai nuovi lanci, possiamo aspettarci l’eliminazione di diverse opzioni dalla sua gamma attuale.

La decisione si è resa necessaria per rispettare le sempre più severe normative europee sulle emissioni

A questo punto in tanti si chiedono cosa accadrà con modelli come la futura Honda Civic, che è già stata presentata sotto forma di prototipo. Quella di Honda è una scelta sicuramente radicale ma che prossimamente potrebbe venire seguita anche da altri marchi automobilistici.

Del resto le sempre più severe regole sulle emissioni che l’Unione Europea prevede anno dopo anno rendono la vita difficile alle case automobilistiche che vendono le proprie vetture nel nostro continente.

Nei prossimi anni anche altri marchi automobilistici potrebbero seguire l’esempio dei giapponesi

Per evitare di dover pagare pesanti multe dunque l’unica soluzione che molti marchi avranno nei prossimi anni sarà quella di elettrificare completamente la propria gamma. Da questo punto di vista il 2021 potrebbe essere un anno molto importante. Questo nel senso che potremmo assistere ad altri annunci di questo tipo da parte di famosi marchi automobilistici.