Italia-Russia: accordo da 300 milioni con fondo di Putin

Il Fondo sovrano russo siglerà un accordo con la CDP per un pacchetto di investimenti da 300 milioni di euro.

Italia-Russia: accordo da 300 milioni con fondo di Putin

Il RDIF (Russian Direct Investment Fund), il fondo sovrano russo sottoscriverà con la Cassa Depositi e Prestiti un accordo per investire insieme 300 milioni di euro in società italiane che vogliono far crescere la propria attività in Russia.

Lo ha annunciato Kirill Dmitriev, Chief Executive Officer di quello che è stato ribattezzato “il fondo di Putin”.

Il fondo dispone di capitali in gestione per 10 miliardi di dollari.

Fondo sovrano Russia: queste le aziende coinvolte?

“La Cassa Depositi e Prestiti dispone di un ampio portafoglio di aziende e lavoreremo fianco a fianco per promuovere gli investimenti in Russia”, ha detto il Ceo nel corso di un’intervista.

L’intesa dovrebbe essere siglata oggi, in concomitanza della visita del presidente russo Vladimir Putin a Roma. Tra le aziende che potrebbero essere coinvolte si parla di Barilla, Generali e Pirelli.

Fondo sovrano Russia: Dmitriev, investiremo un miliardo

Quello annunciato da Dmitriev rappresenta un primo tentativo di riavvicinamento tra i due Paesi, dopo che le sanzioni innescate dall’annessione della Crimea e dalle tensioni in Ucraina hanno fatto scendere in maniera significativa gli investimenti italiani nel Paese degli Zar.

“In passato ci è stato difficile realizzare i piani, a causa delle restrizioni sulla Russia e del momento politico”.

“Nei prossimi cinque anni possiamo investire un miliardo con le aziende italiane, in Russia e in Italia. Ci interessano infrastrutture, manifattura, agricoltura”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su CDP

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.