Spesso le case automobilistiche depositano brevetti di nomi. Questi depositi di marchi a volte sfociano in veri modelli di produzione, altre volte finiscono per risultare una misura preventiva che non porta però a nulla di concreto. All’inizio di questo mese, Fiat Chrysler ha depositato un altro brevetto presso l’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti e al momento non è chiaro di cosa si possa trattare. Il brevetto copre il nome Atlantic per i veicoli terrestri, vale a dire per le auto.

Il deposito di un nome fa pensare che Fiat Chrysler stia pensando ad un misterioso modello

La domanda, che è stata presentata il 12 ottobre 2020, rientra nella categoria di prodotti e servizi, il che significa che questo nome potrebbe essere utilizzato su un modello futuro. Il nome Atlantic non ha molta storia con nessuno dei marchi di Fiat Chrysler, sebbene nel 1995 esistesse una concept car chiamata Chrysler Atlantic. Chrysler non ha mai costruito una versione di produzione di questo modello.

Sebbene portasse il marchio Chrysler, la Atlantic Concept è stata disegnata per assomigliare alla Bugatti Atlantic. L’auto è stata progettata da Bob Hubbach, che ha anche svolto un ruolo nella progettazione della Dodge Viper originale. La vettura dalle forme piuttosto originali disponeva di un motore otto cilindri in linea con 360 cavalli e una trasmissione manuale.

Il nome forse potrebbe venire utilizzato per un futuro SUV

Dunque, escludendo una riesumazione di un simile veicolo, ipotizziamo che il nome Atlantic potrebbe venire utilizzato da Fiat Chrysler per un futuro un SUV basato sull’imminente Jeep Grand Wagoneer oppure su un altro modello che potrebbe utilizzare la piattaforma Giorgio di Alfa Romeo. Vedremo dunque se in futuro questo nome servirà a lanciare un nuovo modello oppure no.