Ecobonus: al via i contributi per l’acquisto di moto e scooter elettrici o ibridi

23 luglio 2020 - 00:11 |
23 luglio 2020 - 16:19 |

Ecco come procedere all’acquisto di motocicli e scooter elettrici o ibridi, usufruendo degli ecobonus previsti dal decreto Rilancio con o senza rottamazione. Info e dettagli.

Ecobonus: al via i contributi per l'acquisto di moto e scooter elettrici o ibridi

Dopo l’avvenuta conversione in legge del decreto Rilancio sono diventate operative le nuove misure che ridefiniscono i contributi dell’ecobonus per coloro che hanno intenzione di acquistare moto e scooter elettrici o ibridi.

Con la comunicazione del 22 luglio 2020, il Ministero dello sviluppo economico rende noto che attraverso la piattaforma online ecobonus.mise.gov.it è possibile prenotare il contributo messo a disposizione per l’acquisto di ciclomotori, motocicli elettrici o ibridi combinandolo con la rottamazione. Nei prossimi giorni, sarà possibile chiedere l’ecobonus anche senza rendere il vecchio veicolo.

I dettagli dell’ecobonus per moto e scooter elettrici o ibridi

Le categorie di veicoli a due, tre o quattro ruote, elettrici o ibridi su cui è possibile usufruire dell’ecobonus sono quelli di prima immatricolazione di categoria L (L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e). Non esiste un limite di Kw per tutti i veicoli di categoria L. Si ricorda che le biciclette a pedalata assistita non rientrano nei veicoli soggetti ad agevolazione.

Senza rottamazione, per l’acquisto di moto e scooter elettrici fino a un tetto massimo di 3.000 euro, sarà possibile ottenere un rimborso del 30%. Rottamando il vecchio veicolo e con un massimale di spesa di 4.000 euro, il rimborso sale al 40%.

Rientrano nella rottamazione i veicoli della categoria L omologati alle classi Euro 0,1,2 e 3 ovvero oggetto di ritargatura ai sensi del Decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 2 febbraio 2011 n.76, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 2 aprile 2011 (nel caso di locazione finanziaria da almeno 12 mesi).

Il veicolo da rottamare deve essere consegnato contestualmente all’acquisto del nuovo veicolo, la rottamazione dovrà essere ultimata entro 15 giorni dalla consegna del nuovo veicolo. Nel caso in cui la consegna del veicolo corrisponda al 180° giorno dalla data di prenotazione, saranno concessi ulteriori 15 giorni per l’ultimazione della rottamazione.

Come richiedere l’ecobonus per motocicli e scooter elettrici o ibridi

La procedura per ottenere il contributo ecobonus deve essere accuratamente seguita come disposto dal MISE e prevede quattro fasi:

  • Fase 1 Prenotazione - Riguarda i venditori che dovranno registrarsi nell’area apposita e prenotare i contributi previsti per ogni veicolo, conservando la ricevuta dell’esito della procedura;
  • Fase 2 Corresponsione - Rivolta all’acquirente, il contributo previsto dallo Stato si materializzerà sotto forma di sconto sull’importo totale dell’acquisto;
  • Fase 3 Rimborso al venditore - Le azienda produttrici del veicolo rimborseranno al venditore quanto scomputato all’acquirente;
  • Fase 4 Recupero importo - Le aziende costruttrici, dopo aver ricevuto tutti i documenti necessari che comprovano l’acquisto, recupereranno il contributo come credito d’imposta.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories