Incendi Australia: le conseguenze su dollaro ed economia

Dollaro australiano ed economia: le conseguenze degli incendi in Australia

Incendi Australia: le conseguenze su dollaro ed economia

Il dollaro australiano e l’economia condizionati dagli incendi che stanno mettendo in ginocchio il Paese?

Sì, secondo alcuni osservatori, che hanno tentato di stimare in maniera precisa e puntuale il costo di questi fenomeni naturali che hanno imposto di dichiarare lo stato di emergenza.

Gli incendi in Australia, d’altronde, sono già stati ribattezzati come i peggiori e i più violenti degli ultimi decenni. Enormi porzioni di territorio sono state distrutte da luglio, quando la stagione è iniziata. Proprio per la gravità della situazione in molti si sono chiesti quali potrebbero essere le conseguenze degli incendi sul dollaro australiano e sull’economia del Paese.

LEGGI ANCHE: Incendi Australia, cosa sta succedendo? I motivi della catastrofe

Dollaro australiano: l’impatto degli incendi in Australia

Sul finire del 2019 il dollaro australiano ha recuperato terreno contro lo statunitense e da ottobre a dicembre ha messo a segno guadagni superiori al 4%. A sostenere la valuta sicuramente il maggior ottimismo legato alla guerra commerciale, la progressiva riduzione dei rischi di recessione negli USA e il miglioramento dell’outlook cinese.

Secondo Jane Foley, senior FX strategist di Rabobank, la forza del dollaro australiano continuerà almeno fino a primavera, quando arriverà invece la frenata. Alcuni elementi potrebbero pesare più di altri sull’economia, ha continuato l’analista, e tra questi come non annoverare la debole crescita dei salari, la siccità e ovviamente gli incendi che stanno devastando l’Australia.

Sono in molti a credere che, in questo contesto, la banca centrale taglierà i tassi di interesse nella riunione del 4 febbraio prossimo.

Al momento in cui si scrive intanto, mentre gli incendi continuano a devastare il territorio, il dollaro australiano è tornato a perdere quota contro l’americano, su cui sono finalmente terminate le vendite.

Quali conseguenze sull’economia? Il costo degli incendi spiegato

Intere città sono state inghiottite dalle fiamme e numerosi residenti hanno perso la propria casa. Il danno strutturale più pesante si è verificato nel Nuovo Galles del Sud, lo stato più popoloso d’Australia, dove gli incendi hanno distrutto circa 1.300 abitazioni.

In totale sono stati bruciati oltre 5,9 milioni di ettari, un’area più estesa di Belgio e Haiti messi insieme. Ma non è finita. Già 19 persone hanno perso la vita a causa delle fiamme.

Da ottobre ad oggi gli assicuratori hanno ricevuto 2.306 richieste per un valore complessivo di $165 milioni (240 milioni di dollari australiani) destinato a crescere ancora. I numeri, d’altronde, non hanno preso neanche in considerazione i costi delle fatture mediche per le cure causate dagli incendi in Australia.

Soltanto a Sydney, il costo delle interruzioni operative determinato dal fumo è stato stimato tra i 12 e i 50 milioni di dollari australiani al giorno. In molti infatti hanno smesso temporaneamente di lavorare a causa del deterioramento delle condizioni di salute e della mancanza di servizi di trasporto.

SINTESI

  • Ettari bruciati: 5,9 milioni
  • Richieste assicurative: 2.306
  • Valore delle richieste assicurative: $165 milioni
  • Costo giornaliero degli incendi a Sydney: 12-50 milioni di dollari australiani al giorno.

Finché la situazione non verrà definitivamente risolta, le conseguenze degli incendi sul dollaro australiano e sull’economia del Paese continueranno ad essere monitorate con attenzione.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories