Stelle cadenti 10 agosto 2020: orario, posizione e come vederle dall’Italia

Come vedere le stelle cadenti: il 10 agosto 2020 si celebra la notte di San Lorenzo e in tanti proveranno a osservare le comete. Ecco come vederle e gli orari migliori dall’Italia.

Stelle cadenti 10 agosto 2020: orario, posizione e come vederle dall'Italia

San Lorenzo: notte di stelle cadenti. Oggi 10 agosto 2020 si ripete il tradizionale rito per gli appassionati di astronomia che con lo sguardo puntato al firmamento cercano comete e stelle per esprimere un desiderio. Ma quali sono gli orari migliori e come vederle dall’Italia?

La notte di San Lorenzo e in generale l’intero periodo di agosto rappresentano l’occasione migliore per vedere le stelle cadenti e godersi lo spettacolo unico offerto dalla natura. Saper come vedere le stelle dall’Italia, i punti e gli orari migliori per osservarle e la posizione prediletta rappresentano i requisiti necessari per godersi una notte speciale sotto il firmamento. Ecco cosa c’è da sapere.

Notte stelle cadenti 10 agosto 2020: come vederle? Orari e posizione

Nonostante la tradizione collochi la notte d’osservazione per eccellenza nella data di San Lorenzo, il periodo delle stelle cadenti (note scientificamente con il termine di Perseidi) intercorre tra il 17 luglio e il 24 agosto.

Non è cosa nuova infatti l’associazione delle stelle cadenti al 10 agosto, un’assonanza più romantica che corretta dal punto di vista astronomico. L’intero periodo estivo rappresenta un’occasione d’oro per l’osservazione delle Perseidi, lo sciame di stelle che attraversa proprio nei giorni più caldi i cieli del nostro Paese e permette di avvistare centinaia di stelle cadenti, meteore, in un’ora.

Qual è l’orario migliore per vederle? Bisogna fare nottata le e portare molta pazienza: le ore prima dell’alba rappresentano la fascia oraria migliore per avvistare una potenziale stella cadente. Diffidate del 10 agosto e puntate invece su mercoledì 12 e giovedì 13: sono queste infatti le date migliori anche se come sottolineato l’evento si andrà a protrarsi fino a fine agosto.

E dove puntare lo sguardo? Osservate con attenzione la costellazione di Perseo, se non riuscite a individuarla vi basterà utilizzare una delle app per osservare le costellazioni e circoscrivere con maggiore successo le stelle cadenti che, come suggerisce il nome Perseidi, derivano proprio da questo agglomerato.

Come vedere le stelle cadenti: cosa serve e consigli

Oltre alle strumentazioni più sofisticate come telescopi e quant’altro, la condizione fondamentale per osservare le stelle cadenti è assicurarsi di posizionarsi in un luogo privo di inquinamento luminoso.

Allontanatevi dalle grandi città e dai centri urbani, inutile affacciarvi dal balcone di casa e siete circondati di lampioni, e preferite invece posti aperti come campagne e spiagge lontane dalle fonti di illuminazione artificiale (ma prestate sempre attenzione assicurandovi di essere posizionati in una zona sicura).

Tenete conto che l’osservazione richiede tempo: non siate impazienti ma concedetevi l’occasione, con la scusa di una serata un po’ particolare, di osservare con i giusti tempi un fenomeno naturale che, di per sé, non si aziona su appuntamento. Il ritrovarsi a individuare una stella cadente, con l’inconfondibile scia, riempirà di gioia la vostra lunga attesa e ripagherà appieno il tempo trascorso con il naso all’insù. Ricordatevi, come vuole la tradizione, di esprimere anche un desiderio.

Argomenti:

Festività Spazio

Iscriviti alla newsletter

Money Stories