Come vedere i canali Rai senza decoder

Alessandro Nuzzo

12/03/2022

12/03/2022 - 12:13

condividi

Con il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre ci sarà bisogno del decoder per vedere i canali Rai? Non proprio. Vediamo come fare.

Come vedere i canali Rai senza decoder

L’Italia da qualche mese ha avviato il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre chiamato DVB-T2 che vedrà la conclusione a gennaio 2023 con lo switch-off definitivo e il passaggio alla nuova tv digitale.

Da quel momento per vedere i canali televisivi presenti sul digitale terrestre si dovrà avere o un televisore di ultima generazione compatibile al nuovo standard, o installare un decoder.

Per far fronte a questa spesa il Governo ha comunque messo a disposizione una serie di incentivi che gli italiani possono sfruttare.

Ma se voglio continuare a vedere i canali senza decoder posso farlo? Le soluzioni esistono, sopratutto per la Rai. Vediamo in questo articolo come vedere i canali Rai senza decoder.

Come continuare a vedere i canali Rai sul digitale terrestre

Come detto nel momento in cui nella nostra Regione avverrà il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre, la prima cosa che dobbiamo fare è capire se la nostra tv è compatibile alla ricezione.

In genere le tv acquistate dopo il 1° gennaio 2017 sono già abilitate alla ricezione del nuovo standard. Quindi bisognerà effettuare soltanto la risintonizzazione dei canali per continuare a vedere i canali Rai in tv.

Se invece non riuscite a vedere più i canali anche dopo la risintonizzazione, allora molto probabilmente la vostra tv non è abilitata e servirà un decoder.

Il Governo ha messo a disposizione diversi bonus sia per l’acquisto del decoder che di una nuova tv anche senza limite di Isee.

Con il bonus tv ogni cittadino residente in Italia e titolare di un contratto elettrico idoneo al pagamento del canone, ha diritto ad uno sconto del 20% fino ad un massimo di 100€ per l’acquisto di un nuovo televisore, rottamandone uno vecchio.

In alternativa chi ha un Isee inferiore a 20.000 euro può richiedere uno sconto massimo di 30€ per l’acquisto di un nuovo decoder.

Come vedere i canali Rai senza decoder

Con le moderne tecnologie, i canali Rai si possono vedere anche senza decoder in streaming. Questo grazie all’app Rai Play o al sito raiplay.it.

Rai Play è l’applicazione ufficiale della Rai disponibile sia per iOS, per Android che per smart tv con cui è possibile vedere i canali Rai in diretta, ma anche le vecchie trasmissioni on-demand.

Per scaricare l’applicazione basterà recarsi nell’Apple Store o Play Store a seconda della tipologia di smartphone che abbiamo, cercare l’app Rai Play ed effettuare il download.

Una volta scaricata si dovrà procedere alla registrazione gratuita per usufruire di tutte le funzionalità dell’app.

L’app Rai Play è presente anche sulla maggior parte delle smart tv. In questo modo si possono vedere le trasmissioni Rai anche in streaming direttamente dal televisore.

I canali Rai sono raggiungibili anche da pc dal sito raiplay.it.

Come vedere Rai Play senza smart tv

Se non possediamo una smart tv e vogliamo vedere i canali Rai da Rai Play in tv, esistono diverse soluzioni esterne alternative al decoder.

La prima da prendere in considerazione è Chromecast. Si tratta di una chiavetta prodotta da Google da collegare alla porta HDMI del televisore, che permette di trasmettere in TV qualsiasi contenuto riprodotto da smartphone, tablet e computer.

Basta avviare la trasmissione Rai dal nostro smartphone, tablet o pc e inoltrarlo al Chromecast collegato alla tv.

La seconda opzione è Amazon Fire Stick. Si tratta di una chiavetta HMDI che si collega al televisore ed è dotata di telecomando.

Dall’interfaccia del nostro Fire Stick possiamo scaricare l’app Rai Play. Una volta scaricata clicchiamo il tasto centrale del telecomando per avviare l’app e guardare i canali o i contenuti che preferiamo.

La terza opzione sono i tv box. Si tratta di piccole scatolette simili a decoder collegabili alla tv tramite HDMI. La maggior parte montano un sistema operativo Android, per cui da Play Store sarà possibile scaricare l’app di Rai Play per vedere i canali in streaming.

Esiste anche una versione prodotta dalla Apple chiamata Apple TV che funziona in modo identico ai tv box Android, solo che in questo caso l’app della Rai bisognerà cercarla su Apple Store.

Ovviamente tutte queste soluzioni richiedono una connessione ad internet abbastanza stabile e veloce per poter trasmettere i canali in streaming.

Se non siamo in possesso di una connessione internet non c’è altra soluzione che dotarsi di un decoder o di una tv abilitata per continuare a vedere i canali Rai sul digitale terrestre.

Oppure scegliere di installare una parabola per vedere i canali Rai da satellite.

Come vedere i canali Rai da satellite

Un’altra opzione per chi vuole vedere i canali Rai non dal digitale terrestre e non ha voglia di vederli in streaming, è rappresentato dal satellite.

Grazie a tivùsat è possibile vedere i canali Rai sul satellite in modo totalmente gratuito. Ciò che occorre è una parabola che va orientata su 13° EST Hotbird, la stessa di Sky, e un decoder satellitare.

Su tivùsat ci sono oltre 180 canali radio e televisivi gratuiti.

Argomenti

# Rai
# TV
# Rai tv

Iscriviti a Money.it