Addio a Chris Pfeiffer, morto il re degli stuntman

Marco Lasala

16 Marzo 2022 - 10:18

condividi

È stato uno dei più grandi stuntman di tutti i tempi: Chris Pfeiffer muore a 51 anni a seguito di una grave e lunga depressione.

Arriva come un tornado la notizia della morte di Chris Pfeiffer uno dei più grandi stuntman al mondo. Aveva 51 anni e da tempo soffriva di depressione, il pilota tedesco si è tolto la vita.

Chris Pfeiffer ha coinvolto nel corso di questi anni, milioni di appassionati delle due ruote, celebri i suoi stoppies, impennate e acrobazie.

Una lunga carriera consacrata da quattro titoli mondiali conquistati nella sua specialità, ma anche una serie di gare nei Campionati Mondiali Enduro e Trial, il marchio BMW in passato ha realizzato in suo onore anche una speciale livrea per la F 800R.

Chris Pfeiffer si era ritirato nel 2015

In occasione del suo ritiro dal mondo delle corse, Pfeiffer aveva dichiarato: “Dopo 20 anni come pilota professionista ho deciso che è giunto il tempo di fermarmi. Ho 45 anni e negli ultimi mesi è stato ogni volta più difficile rendere ad un alto livello. Questa è stata da sempre la mia ambizione e ho sempre detto che quando non avrei più potuto migliorare sarebbe arrivato il tempo di ritirarmi e dare spazio a giovani piloti. Negli ultimi venti anni ho partecipato a mille eventi in giro per il mondo, in 94 paesi! E’ stata un’esperienza indimenticabile con avventure ed esperienze straordinarie. Ho lavorato duramente per portare lo sport dello stunt ad un buon livello di conoscenza e per impressionare, entusiasmare e intrattenere molti spettatori. E’ stato un periodo meraviglioso! Però una cosa è sicura: non smetterò mai di guidare, perché quella è la mia vita. Grazie a tutti".

I funerali di Chris Pfeiffer si svolgeranno il 26 marzo nella cittadina di Trauchgau (Germania).

Argomenti

# Motori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it