Chi è Alberto Genovese? Biografia e carriera dell’imprenditore condannato a 8 anni di carcere

19 Settembre 2022 - 12:35

19 Settembre 2022 - 12:38

condividi

Chi è Alberto Genovese, il fondatore di Facile.it e Prima Assicurazioni? Biografia e carriera dell’imprenditore napoletano condannato a 8 anni e 4 mesi di reclusione per aver violentato due modelle dopo averle rese incoscienti con mix di cocaina e ketamina.

Chi è Alberto Genovese? Biografia e carriera dell'imprenditore condannato a 8 anni di carcere

Alberto Genovese è stato condannato a 8 anni e mesi di carcere. Questa è la decisione nel processo abbreviato del gup di Milano Chiara Valori, che ha inflitto all’imprenditore una condanna superiore a quella che è stata la richiesta della Procura.

Genovese dopo l’arresto di due anni fa, è imputato con l’accusa di aver violentato dopo averle rese incoscienti con mix di cocaina e ketamina due modelle, una di 18 e l’altra di 23 anni.

Ma chi è Alberto Genovese? Imprenditore di successo operante nel settore fintech e co-fondatore di Facile.it (da cui ha ottenuto una exit da 100 milioni di euro) e Prima Assicurazioni, che fino a due anni fa è stato un punto di riferimento ed un modello per i giovani del mondo delle start up.

Chi è Alberto Genovese? La biografia del fondatore di Facile.it?

Alberto Genovese nasce nel napoletano 43 anni fa, ma completa la sua istruzioni a Milano laureandosi in Economia e commercio presso l’Università meneghina Bocconi. Subito dopo la laurea si inserisce per 5 anni nel settore della consulenza, dapprima nella società McKinsey, per poi passare a Bain e nel 2015 in eBay, dove resterà per 3 anni.

Il suo curriculum è ricco di esperienze lavorative e ruoli in varie società, ma il successo vero e proprio di Genovese è arrivato nel 2008, con l’idea di un comparatore di assicurazioni online, un servizio già presente all’estero ma ancora poco diffuso in Italia. Genovese precisa nel corso di un’intervista a Economyup che l’idea è nata durante una cena con un suo amico. L’idea di Genovese si concretizzerà nel 2010 con la fondazione di Facile.it, il principale portale italiano che permette di comparare i prezzi di diverse compagnie assicurative, che attualmente conta più di 350 dipendenti.

Nel 2014 Genovese vende Facile.it per il valore di 100 milioni al fondo di private equity Oakley Capital, tenendo per se solamente un piccola quota della società. Inizia nello stesso anno un nuovo progetto imprenditoriale, inseme ad un suo socio, fondando Prima Assicurazioni, un’agenzia digitale specializzata polizze Rc auto moto e furgoni. Il team si è iniziato a formare nei primi mesi del 2014, e la prima polizza è stata venduta nel giugno del 2015. L’azienda di Genovese continua a crescere tanto che nel 2019 è riuscita a raccogliere oltre 130 milioni di premi e nel 2018 ha ricevuto un investimento di 100 milioni di euro da Goldman Sachs e Blackstone.

Non si ferma qui la carriera di Genovese, nel 2019 fonda anche brumbrum.it, la prima piattaforma specializzata in compravendita di auto e moto. Genovese precisa che non si tratta di un semplice intermediario tra venditore e compratore, ma è proprio la società ad acquistare le auto e poi a rimetterle sul mercato in “perfetto ordine”. “È un business che ha un livello di operations molto complicato ma lo schema è simile a Prima Assicurazioni: individuare un’industria gigantesca, dove gli incumbent sono fermi agli anni 90 ed entrare con la tecnologia. Sembra banale e non è lo è per niente. Ma può dare grandi soddisfazioni”, aggiunge l’imprenditore.

L’ultima avventura imprenditoriale è iniziata proprio nel 2020, con Zappyrent, una startup italiana che punta a semplificare il mercato degli affitti a medio-lungo termine. La società è riuscita a chiudere un round di investimento da 2,5 milioni di euro al quale hanno partecipato anche dei Big del settore fintech, come i dirigenti di Uber e BlaBlaCar e chiaramente anche Alberto Genovese, che ne assume anche la Presidenza. La piattaforma, attiva dal 2018, copre importanti città della penisola, come Roma, Milano, Firenze e Catania, e i nuovi investimenti garantiranno l’estensione del servizio anche in altre città italiane.

La condanna per violenza sessuale

La vita di Alberto Genovese viene stravolta nell’ottobre 2020 quando una ragazza appena maggiorenne denuncia di essere stata drogata e violentata proprio a casa di Genovese, fornendo diverse informazioni su quanto avvenuto la sera precedente sulla terrazza di casa dell’imprenditore.

La ragazza ha spiegato agli investigatori di essere stata invitata a una festa, alla quale stavano partecipando altre persone. Durante il party la giovane sarebbe stata drogata e costretta a subire le violenze in una stanza al cui esterno era presieduta da una guardia del corpo che impediva a chiunque di entrare.

Da qui l’arresto e le accuse di stupro: una nei confronti di una ragazza di 18 anni, durante una festa il 10 ottobre 2020 nel suo attico Terrazza Sentimento, l’altra nei confronti di una ragazza di 23 anni ospite in una villa di lusso a Ibiza nel luglio precedente.

Oltre alle violenze sulle due modelle che sono state riconosciute dal gup, ci sarebbero altre denunce nei confronti di Genovese da parte di altre ragazze.

Sono stato arrestato a un pelo dalla morte - ha dichiarato Genovese rispondendo alle domande del suo avvocato - Il mese tra il sequestro dell’attico e l’arresto è stato di gran lunga quello in cui mi sono drogato di più. Se non mi avessero arrestato, sarebbe stato l’ultimo, ho veramente toccato il fondo”.

Oltre ad Alberto Genovese, nel processo abbreviato è stata condannata a 2 anni e cinque mesi anche l’ex fidanzata Sarah Borruso, che era imputata per il caso di Ibiza.

Argomenti

# Italia
# Reato

Iscriviti a Money.it