Borsa Italiana: Tenaris, per Barclays vendite immotivate

Secondo la banca d’affari il brusco capitombolo di ieri è stato frutto di una cattiva interpretazione delle notizie. Anche altre case d’affari fra ieri ed oggi non hanno ritenuto necessario rivedere i propri giudizi sul titolo dell’azienda

Borsa Italiana: Tenaris, per Barclays vendite immotivate

Il brusco capitombolo segnato ieri in Borsa da Tenaris non è passato inosservato agli occhi degli investitori. Il gruppo produttore di tubi per l’esplorazione ieri ha chiuso la giornata borsistica a Milano con la peggior performance del listino (-5,59% a 14,19 euro) a causa delle crescenti tensioni in Argentina, dove l’azienda è presente da anni nel Paese attraverso l’impianto di produzione di Siderca.

Le azioni di Tenaris inoltre sono quotate in regime di dual listing anche sulla Borsa di Buenos Aires e fanno parte dell’indice azionario principale del Paese, il Merval 25.

Tutta un’altra storia oggi, con il titolo che sta provando a mettere in piedi un rimbalzo a ricopertura dell’ampia black candle disegnata ieri (clicca qui per leggere l’analisi tecnica sul titolo Tenaris). Secondo Dave Anderson, analista presso Barclays, la caduta della quotazione è stato «un malinteso degli investitori e il frutto di cattiva interpretazione di un certo numero di notizie».

L’esperto della casa d’affari infatti non ha rivisto il suo giudizio su Tenaris, lasciando invariata l’attuale raccomandazione a Overweight con target price 19,60 euro. Anderson spiega che “la pesante svalutazione del Peso argentino è positiva per Tenaris in quanto i costi di manodopera e materiale sono denominati in pesos, mentre le vendite sono espresse in valute più forti: Dollaro Usa, per esempio”.

Barclays non giudica negativamente neanche la decisione della Casa Bianca di consentire l’esclusione di prodotti in acciaio e alluminio dai Paesi in quota. “Ad una prima lettura può sembrare allarmante, ma in realtà non rappresenta nulla di nuovo”, ha chiosato l’analista nel report.

Oltre a Barclays, anche altre case d’affari fra ieri ed oggi hanno reiterato i propri giudizi su Tenaris. Il consenso Bloomberg al momento registra solamente una raccomandazione di vendita, mentre il 50% degli esperti suggerisce neutralità (rating “hold”). Il 45% invece, ovvero 9 analisti su 20, raccomandano l’acquisto del titolo (giudizio “Buy”). Il target price medio del titolo calcolato sugli ultimi 12 mesi è pari a 16,55 euro, cifra che incorpora un upside potenziale del 15,3% rispetto alle attuali quotazioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tenaris

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.