Azioni Telecom: Flavio Cattaneo nominato nuovo ad, target rimane a quota 0,998€

Livio Spadaro

30 Marzo 2016 - 16:34

30 Marzo 2016 - 16:35

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Le azioni di Telecom Italia hanno registrato una flessione dopo la nomina alla carica di ad di Flavio Cattaneo. Tuttavia, l’obiettivo resta quota 0,998€.

Le azioni di Telecom scambiano poco sotto la parità nonostante il buon andamento del Ftse Mib di oggi. La società di telecomunicazioni ha comunicato poco fa in una nota che il cda ha nominato Flavio Cattaneo nuovo amministratore delegato. Cattaneo lascia così l’incarico a Ntv e prende il posto dimissionario Marco Patuano.

Si conclude così il toto-nomine che durava ormai da giorni. L’accelerata sulla questione si è avuta ieri sera quando il Comitato Nomine e Remunerazioni si è nuovamente riunito per decidere la lista di nomi da proporre al cda che sembrava essersi ristretta a 3 nomi.

Cattaneo, da sempre indicato come favorito per la carica di ad, ha battuto così la concorrenza di René Obermann e Tom Mockridge, gli altri due candidati per la corsa alla guida di Telecom Italia.

L’ex-ad di Ntv sembrava nelle ultime ore meno favorito visto che da fonti di stampa era emersa la volontà di Cattaneo di rimanere alla guida di Ntv. Invece, pochi minuti fa è arrivata a sopresa la sua nomina per la carica di ad di Telecom.

Azioni Telecom: Flavio Cattaneo è il nuovo ad

Le azioni di Telecom Italia, dopo un avvio brillante di seduta questa mattina in scia dell’andamento del Ftse Mib, stanno scambiando attualmente in negativo del -0,16% a quota 0,9555€. Pochi minuti fa la società di telecomunicazioni ha reso noto che Flavio Cattaneo, ex-ad di Ntv, è stato eletto dal cda come sostituto di Marco Patuano alla carica di CEO.

L’accelerata alla nomina è arrivata ieri sera quando il Comitato Nomine e Remunerazioni si è riunito nuovamente per trovare una lista di nomi da proporre al cda.

Azioni Telecom: Cattaneo batte la concorrenza di Mockridge e Obermann

Secondo fonti di stampa la corsa alla carica di nuovo ad, sembrava essersi ridotta a 3 nomi. I candidati con più chance erano appunto Flavio Cattaneo, Renè Obermann e Tom Mockridge con l’italiano che era in cima alle preferenze del Comitato. Tuttavia, la nomina di Cattaneo non sembrava così scontata dato che l’ex-ad di Ntv non era particolarmente convinto di accettare l’incarico.

Alla fine però, Cattaneo ha avuto la meglio sui rivali Tom Mockridge e Renè Obermann che erano gli altri due candidati alla carica di ad di Telecom.

Fonti di stampa avevano ipotizzato che nelle ultime ore Tom Mockridge fosse il nome più probabile per prendere il posto di Patuano viste le resistenze di Cattaneo a lasciare il ruolo di CEO di Ntv.

Anche il nome di Renè Obermann sembrava avesse qualche possibilità visto che corrispondeva all’identikit tracciato dal presidente Giuseppe Recchi per la ricerca del nuovo top manager di Telecom.

Azioni Telecom: il comunicato della società sulla nomina di ad

Cattaneo, si legge nel comunicato di Telecom, ha assunto immediatamente deleghe esecutive conferitegli dal cda. Il presidente Recchi deterrà le deleghe precedentemente attribuitegli in sintonia con il nuovo ad: la supervisione e l’elaborazione di piani strategici, industriali e finanziari così come la loro realizzazione e sviluppo. Inoltre, Recchi avrà la superivsione in campo di Security e sulla società Telecom Italia Sparkle.

Il presidente avrà infine incarichi di rappresentanza dell’azienda di telecomunicazioni e di gestione di rapporti esterni con autorità, istituzioni sia italiane che straniere e con gli investitori.

L’ad Flavio Cattaneo avrà invece responsabilità di governance del gruppo, sviluppare, definire e proporre piani strategici al cda e garantire la gestione e lo sviluppo del business di Telecom in Italia e Sud America. Al momento Cattaneo non detiene azioni Telecom ed è qualificato come amministratore esecutivo non indipendente.

Azioni Telecom: nuovo ad non influirà sul piano investimenti - Icbpi

In attesa di avere ulteriori novità, Icbpi ha rinnovato il rating buy con prezzo obiettivo di 1,04€ sulle azioni Telecom. Gli esperti della casa d’affari ritengono che il nuovo amministratore delegato non dovrebbe modificare la strategia societaria intrapresa da poco, basata sugli investimenti nella banda ultralarga voluta fortemente da vivendi. Tuttavia, potrebbero esserci modifiche sull’obiettivo costi, sull’aggiornamento del caso Metroweb e sulle strategie da intraprendere in Brasile.

Il quadro grafico delle azioni di Telecom Italia sta prendendo risvolti rialzisti nel breve visto l’incrocio positivo della media a 21 periodi con quella a 60. I volumi di rialzo di oggi non sono ancora particolarmente elevati e andrebbero valutare in sede di chiusura di seduta.

Azioni Telecom: analisi tecnica di breve periodo

Gli indicatori tecnici si stanno posizionando in direzione dell’area di ipercomprato, dopo una discesa causata da 3 giorni di declino delle quotazioni delle azioni Telecom. Il RSI si trova poco sopra l’area di neutralità mentre il MFI vi si sta dirigendo dopo essersi mosso verso la zona di ipervenduto.

Al momento, un ulteriore spunto rialzista dovrebbe essere dato dal superamento (con chiusura al di sopra) della media mobile di breve che si trova a quota 0,9978€.

La rottura di tale livello potrebbe portare ad una spinta verso la zona di resistenza più consistente vista a quota 1,05€. Nel caso il test della media mobile fallisse, il primo obiettivo in appoggio è quello delineato dalla linea gialla intorno a quota 0,94€.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories