Come risparmiare sulle auto nuove? Rispetto al mercato dell’usato, i prezzi sono alti ma anche le garanzie, la parte più apprezzata dagli automobilisti. Molti sono disposti a pagare qualcosa di più pur di avere i servizi più completi in termini di assistenza.

Ma quando è possibile risparmiare sull’acquisto mantenendo invariate le condizioni vantaggiose offerte dalle concessionarie? Sta alla ricerca del compratore scovare e rimanere aggiornato sulle politiche di sconti e incentivi lanciate dalle case automobilistiche per ottenere il massimo del vantaggio economico a parità di modello scelto e di trattamento.

Ci sono dei periodi dell’anno in cui è più facile fare affari, soprattutto è possibile riuscire a risparmiare solo con diversi preventivi alla mano. Un consiglio fondamentale è quello di agire senza fretta e di prepararsi al meglio sui modelli e le case che interessano.

Di seguito, 10 consigli pratici per comprare una nuova auto senza spendere una fortuna e rimanere comunque molto soddisfatti del proprio acquisto.

Leggi anche come acquistare un’auto usata.

Comprare auto nuove: 10 regole per risparmiare

Ci sono delle mosse da non fare o da ponderare bene, delle scelte che vanno prese a monte e dei fattori a cui bisogna prestare molta attenzione al momento della stipula del contratto d’acquisto. Ecco i principali consigli per risparmiare quando si compra un’auto nuova.

1) Non escludere l’usato a priori

Può sembrare scontato, ma molti clienti si gettano alla ricerca di un’auto nuova senza neanche aver preso in considerazione l’opzione dell’usato. Ci sono migliaia di offerte online, da privati, da concessionarie con usato garantito. Sono opzioni d’acquisto che vanno prese in esame, perché potrebbero offrire l’auto perfetta per il cliente.

2) Attenzione ai km 0

Rifacendoci al punto precedente, chi vuole un’auto nuova non può non pensare alle auto km 0, formalmente usate ma di fatto nuove. Anche questa è un’opzione che va studiata e valutata bene.

3) Di cosa abbiamo bisogno?

Per acquistare una nuova auto bisogna conoscere bene le proprie necessità, oltre che le proprie disponibilità economiche. Questo vale sia per il segmento che per la motorizzazione. Ed è la prima scelta da fare per restringere il raggio delle possibili auto da acquistare e per sapere di quali garanzie e di quali servizi usufruire tra quelli proposti dalle case automobilistiche.

4) Confrontare i modelli

Mai focalizzarsi su un unico modello o un’unica marca. Spesso auto degli stessi gruppi offrono caratteristiche identiche, sia in termini di componenti che di motori. Quindi è sempre meglio fare un confronto molto accurato e dettagliato, perché probabilmente l’auto a cui non avevamo pensato è equivalente a quella che abbiamo in mente ma costa meno.

5) Attenzione al low cost

Oggi ci sono molte case automobilistiche low cost. Con questi marchi è possibile risparmiare riducendo al minimo i compromessi. Chiaramente bisogna prima valutare bene la qualità e l’affidabilità.

6) Cogliere gli incentivi

Esistono incentivi dalle case automobilistiche sia con rottamazione che senza. Prima di acquistare un’auto è bene tenere sott’occhio quale marchio garantisce gli incentivi più vantaggiosi e il periodo in cui ce ne sono di più. Allo stesso tempo è anche importante valutare le eventuali penalizzazioni come l’Ecotassa, solitamente legate alle emissioni.

7) Scegliere senza fretta

La fretta è nemica dei buoni acquisti. Spesso bisogna seguire l’intuito, ma è anche vero che per acquistare una macchina bisogna ponderare bene ogni spesa. Le offerte sono tante, e spesso vengono ripetute nei mesi. Inoltre non bisogna farsi incalzare dai rivenditori nelle concessionarie per l’offerta del momento o per la pronta consegna. Meglio comprare solo quando si è sicuri.

8) Attenzione al sistema di pagamento

Il pagamento a rate può nascondere insidie: le piccole rate mensili sono comode ma non lo è la maxi rata finale. Ci sono diversi tipi di finanziamento e diverse offerte che cambiano da marchio a marchio e bisogna sempre essere lungimiranti.

9) Pensare bene agli accessori superflui

Attenzione a non farsi ingolosire dagli optional e dai servizi aggiuntivi offerti con maggiorazioni di prezzo da parte dei rivenditori. Questi non influiscono sulla valutazione in caso di una futura permuta e possono rivelarsi meno utili di quanto si pensava al momento dell’acquisto.

10) Più preventivi è meglio

Mai fermarsi al primo preventivo: è sempre meglio chiederne diversi, non solo tra le diverse case ma anche in diversi saloni della stessa casa, dato che i più grandi possono avere maggiore disponibilità in offerte. Per questo non bisogna sottovalutare l’acquisto in altre regioni, dove l’auto scelta può costare meno.

Risparmiare sulle auto nuove è possibile

Dopo aver fatto una cernita dei modelli e delle case di interesse, è bene monitorarle per diverso tempo anche sui canali social, dove vengono promosse le campagne acquisti ed eventuali sconti extra.

I giri presso le concessionarie per avere dei preventivi potrebbero ripetersi nel giro di qualche mese, quindi al termine del periodo di valutazione si dovrebbe avere un’idea chiara della soluzione più soddisfacente e quindi economicamente più valida. Non bisogna cercare di risparmiare a tutti i costi, si rischia di acquistare un prodotto di valore basso, ma quando è possibile è bene sfruttare ogni vantaggio offerto.