Sono convenienti ma praticamente già vecchie e destinate a non uscire più: le auto fuori produzione sono un vantaggioso investimento sotto diversi aspetti, ma subiscono svantaggi simili a quelli delle auto usate pur essendo nuove di fabbrica.

Per fine serie possiamo intendere sia l’ultima di una serie che sta per rinnovarsi, sia l’ultima di un modello che non sarà più riproposto dalla casa automobilistica. Sono auto nuove di zecca che vivono nel limbo dei magazzini e dei saloni dal momento in cui le case decidono di chiudere la produzione.

Ora sta accadendo con l’Alfa Romeo Mito, che già nel 2017 ha toccato il minimo storico di vendite, ma accade ciclicamente con molti modelli.

Comprare auto fuori produzione conviene?

Scegliere un’auto fuori produzione va oltre la decisione di puntare sul nuovo o sull’usato e influisce in entrambi i casi. Comprare un’auto usata - indipendentemente da stato e chilometri - significa mettere in conto il fatto di possedere un’auto che può essere datata e più prossima alla svalutazione, ma comprarne una usata e fuori produzione, ne decreta un alto tasso di svalutazione.

Allo stesso modo, acquistare un’auto nuova che già sappiamo non sarà più prodotta, significa comprare un bene che sarà abbondantemente svalutato già al momento del ritiro presso il salone.

I materiali di ricambio si faranno presto più rari e dopo pochi anni dall’acquisto sarà sempre più costoso e difficile reperirli.

Perché comprare auto fuori serie?

Immaginiamo invece che si desidera un modello in particolare, che corrisponda alle proprie esigenze, e che la casa automobilistica ne abbia annunciato la fine di produzione: questo significa incentivi e sconti sull’acquisto, perché sia i saloni che la casa automobilistica hanno tutta la fretta possibile per liberarsi di un modello che in pochi mesi rischia di diventare obsoleto.

Solitamente queste uscite di produzione non riguardano i modelli più iconici delle case: difficile salutare una Serie 3 di BMW o una Classe A di Mercedes, sempre sostituite da nuovi restyling.

Il vantaggio maggiore di un’auto nuova fuori produzione è quello di prenderla con sconti interessanti, utile per chi vuole un’auto con pochi fronzoli, magari adatta ad un neopatentato o come seconda auto di famiglia.