Aruba annuncia l’approvazione del codice di condotta CISPE per la protezione dei dati in cloud

Pierandrea Ferrari

20 Maggio 2021 - 17:44

condividi

Aruba, società italiana specializzata in servizi IT e membro fondatore del CISPE, annuncia l’approvazione del primo codice di condotta paneuropeo teso ad uniformare la regolamentazione in ambito cloud.

Aruba annuncia l'approvazione del codice di condotta CISPE per la protezione dei dati in cloud

Aruba - società italiana specializzata in servizi IT di data center, web hosting, e-mail, pec e registrazione domini - annuncia l’approvazione del codice di condotta CISPE, il primo codice paneuropeo teso ad uniformare la regolamentazione in ambito cloud, in conformità con il GDPR.

Il codice CISPE, la cui approvazione è stata confermata dallo European Data Protection Board (EDPB), ha la finalità di permettere ad imprese e cittadini europei di proteggere i propri dati personali all’interno dello spazio economico europeo.

Aruba annuncia l’approvazione del codice di condotta CISPE

Aruba, nel dare l’annuncio relativo all’approvazione, ha spiegato che il nuovo codice di condotta definisce le migliori procedure e fornisce una linea guida affinché i cloud provider possano migliorare gli standard di protezione dei dati e offrire una maggiore trasparenza ai propri clienti.

Per questo, i servizi dichiarati conformi al codice di condotta CISPE - secondo il giudizio di revisori esterni indipendenti accreditati dall’autorità competente per la protezione dei dati - saranno una garanzia di accesso ad infrastrutture cloud affidabili che seguono le procedure di trattamento e archiviazione dati nel rispetto della compliance al GDPR.

Quello del CISE, inoltre, è di fatto il primo e unico codice di riferimento per la protezione dei dati che si focalizza esclusivamente sul settore Infrastructure-as-a-Service (IaaS), risultando sicuro e affidabile per gli utenti finali alla ricerca di servizi IaaS conformi al GDPR e assicurando che i fornitori di servizi di infrastruttura utilizzino i loro dati solo per il mantenimento del servizio stesso, e quindi senza scopi di pubblicità o marketing.

In merito all’approvazione del codice, l’amministratore delegato di Aruba e vicepresidente del CISPE Stefano Cecconi ha commentato:

“L’approvazione del codice CISPE per la protezione dei dati rappresenta un passo importante, sia per l’industria sia per gli utenti finali, che grazie a regole trasparenti andrà a tutelare i diritti dei cittadini europei dell’era digitale. Ci aspettiamo un rapporto di maggiore fiducia verso i provider dei servizi: i dati saranno trattati e conservati nello Spazio economico europeo e i provider non potranno accedere ai dati dei clienti per scopi diversi dal mantenimento o fornitura dei servizi scelti".

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it