Analisi forex: EUR/USD sale verso massimi intraday dopo Pil Usa

La crescita sfavillante mostrata dall’economia Usa nel secondo trimestre non basta a spegnere i timori di una recessione futura dovuta all’entrata in vigore dei nuovi dazi verso la Cina

Analisi forex: EUR/USD sale verso massimi intraday dopo Pil Usa

Dopo la pubblicazione del dato sul Pil Usa il cambio EUR/USD ha messo a punto un movimento contro-intuitivo, azzerando le perdite della mattinata che aveva visto le quotazioni scivolare sui minimi della settimana. Evidentemente la crescita economica sfavillante messa in luce dagli Stati Uniti d’America nel secondo trimestre dell’anno non è stata sufficiente a bilanciare i timori di una recessione futura dovuta all’entrata in vigore dei nuovi dazi verso la Cina.


La reazione del cambio EUR/USD sul grafico orario. Fonte: Bloomberg

Infatti le cifre diffuse oggi dal Bureau of Economics Analysis statunitense (clicca sul nostro Calendario economico per approfondire) fanno riferimento a un periodo precedente all’entrata in vigore, in luglio, dei dazi imposti da Pechino per ritorsione contro le misure protezionistiche varate da Washington.

Per questo motivo la reazione sul mercato Forex è stata controintuitiva ed ha visto una veloce reazione negativa del Dollaro, cui ha fatto da contraltare un rapido rialzo delle quotazioni spot dell’EUR/USD.

La reazione dell’EUR/USD


Il cambio EUR/USD, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

In questo quadro il cambio EUR/USD è riuscito a smarcarsi dai minimi relativi di questa mattina. Graficamente le quotazioni avevano disegnato una fase di accumulazione intraday sul supporto statico a 1,1622 dollari. Il cambio è ora in disimpegno verso i massimi della giornata collocati sulla barriera statica a 1,1660 dollari.

Allargando il raggio d’analisi vediamo che il cambio EUR/USD stamattina ha aperto sui minimi della candela ribassista di ieri. Le quotazioni di trovano al centro del trading range in formazione dal 14 giugno scorso, un pattern di compressione triangolare compreso totalmente all’interno della candela così detta “Draghi”. Infatti i limiti di questa figura grafica sono delineati dalla serie di massimi decrescenti e minimi crescenti partiti proprio dal 14 giugno scorso.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative sull’EUR/USD

Vista la convergenza delle quotazioni dell’EUR/USD all’interno del triangolo sopra richiamato, appare lecito attendersi ancora qualche seduta di stallo prima che le quotazioni prendano una direzionalità più decisa.


Elaborazione Ufficio studi Money.it

In questi casi è preferibili adottare strategie di breakout basate sulla volatilità, con ingressi strutturati a partire da un segnale grafico ben definito. Scenari long verrebbero a crearsi con il superamento di area 1,1727 dollari, con movimenti che potrebbero agevolare proiezioni verso i successivi step individuati a 1,1790 e 1,18. Per stoppare un’operatività di questo genere si potrebbe scegliere il supporto statico di breve termine stimato a 1,1640 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.