Analisi forex: Banca centrale russa scende in campo per arginare crisi Rublo. Dove andranno le quotazioni?

Con una nota ufficiale la Banca centrale russa ha interrotto gli acquisti in valuta estera. L’obiettivo è frenare l’eccessivo apprezzamento del cambio Usd/Rub

Analisi forex: Banca centrale russa scende in campo per arginare crisi Rublo. Dove andranno le quotazioni?

Il mondo delle valute emergenti sembra non conoscere pace in queste ultime settimane. Dopo le tensioni che hanno complito la Lira turca la scorsa ottava, oggi anche il Rublo russo appare in seria difficoltà contro il dollaro americano. Nella notte infatti il cambio Usd/Rub è andato a segnare nuovi massimi relativi, portandosi su livelli che non si vedevano dall’aprile del 2016.

Il forte apprezzamento della coppia valutaria ha costretto la Banca centrale Russa a prendere la decisione di interrompere gli acquisti in valuta estera, nell’intento di arginare l’alta volatilità che caratterizza il cambio e di accumulare le riserve pubbliche di valuta estera per conto del ministero delle Finanze.

In una nota, l’istituto centrale afferma di disporre di abbastanza strumenti per far fronte ai rischi per la stabilità finanziaria che potrebbero derivare da questa decisione. La banca afferma inoltre di rimandare a fine settembre la scelta riguardante la ripresa degli acquisti in valuta estera, a seconda delle condizioni dei mercati finanziari.

Cosa dice l’analisi tecnica?


USD/RUB, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Il cambio USD/RUB, graficamente, dopo aver segnato un massimo a 69,0079 ha iniziato a scendere portandosi sui livelli attuali di 67,8220. Le quotazioni dal 9 aprile 2018 hanno iniziato una brusca accelerazione, che le ha portate a costruire nel periodo 11 aprile e 6 agosto 2018 una figura di pennant, che è successivamente stata rotta l’8 agosto scorso e che ha portato la coppia valutaria ad un ulteriore apprezzamento dell’8,66%.

Sul grafico settimanale la situazione è molto simile, con i corsi che con l’attuale seduta hanno annullato più della metà del rialzo costruito in questa ottava. Il ribasso è arrivato dopo che i prezzi hanno colpito l’area di resistenza statica a 68,5928 lasciata in eredità dai massimi del 15 aprile 2016.

Per avere ulteriori segnali che ci potrebbe essere un apprezzamento della divisa russa, occorre però la conferma grafica nella seduta di oggi, che potrebbe formare sul grafico giornaliero una figura di engulfing ribassista o di spinning top (entrambe figure di inversione) su area di resistenza.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa sul cambio Usd/Rub


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Si potrebbe dunque attendere la chiusura di oggi per riuscire a costruire una strategia di matrice ribassista che abbia come punto di entrata la rottura del minimo odierno (se i corsi costruissero una candela di engulfing ribassista o di spinning top) attualmente posto a 67,5832, come stop loss quota 69,44 e come obiettivo principale a 65,65, zona in cui i prezzi andrebbero a chiudere il gap up aperto dal 9 agosto scorso. L’obiettivo finale sarebbe invece individuabile in area 64,85.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.