Analisi tecnica: Brent alla quinta seduta di recupero, rinvigoriti i titoli oil di Piazza Affari

Il recente recupero delle quotazioni del Brent Future quanto può giovare al quadro tecnico dei titoli oil di Piazza Affari?

Analisi tecnica: Brent alla quinta seduta di recupero, rinvigoriti i titoli oil di Piazza Affari

Quinta seduta consecutiva di rialzi per il Brent Future quotato all’Intercontinental Exchange (ICE). Le quotazioni del derivato generico sull’oro nero questa mattina hanno raggiunto un massimo a 73,75 dollari determinando un importante breakout tecnico sul grafico giornaliero dello strumento.

Tuttavia facendo un bilancio degli ultimi mesi, a partire dallo scorso maggio le quotazioni dell’oro nero hanno perso fino ad un 12,62%, prima delle recenti sedute positive.

In questo contesto ieri l’American Petroleum Institute (API) ha diffuso i dati relativi alle scorte settimanali negli Stati Uniti, stimando nella settimana passata una diminuzione dello stock di greggio di circa 5,2 milioni di barili a 405,6 milioni.

La riduzione delle scorte di petrolio favorirebbe una ripresa delle quotazioni dell’oro nero e una potenziale ripresa del comparto azionario italiano legato al settore oil, ma si attende la diffusione dei dati ufficiali dell’Energy Information Administration (EIA) previsti per domani pomeriggio.

Della fase laterl-ribassista del Brent che si è sviluppata da maggio, hano sofferto sia Eni che Tenaris. Saipem, invece, a maggio ha segnato un doppio minimo che ha favorito una ripresa delle quotazioni registrando al momento della scrittura una performance del 47,25%. Vediamo nel dettaglio un focus sulle evoluzioni grafiche di Tenaris.

Analisi tecnica: Tenaris completa test della media mobile a 200 periodi

Il titolo Tenaris è al momento a ridosso della media mobile semplice a 200 giorni I corsi si sono dimostrati in calo dal massimo segnato il 18 maggio scorso a 17,28 euro e recentemente sono stati accompagnati dalla trendline ribassista che conta i massimi segnati il 10 luglio a 16,77 e il 1 agosto a 15,78.


Tenaris, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Con la rottura del livello statico in area 14,74 euro, ereditato dai minimi segnati nel mese di giugno, i corsi dei prezzi del titolo siderurgico hanno effettuato il primo test della media mobile a 200 giorni provocando una falsa rottura di questa e il rifiuto dei prezzi più inferiori. Tale minimo creato dalla candela di falso breakout è un minimo importante da monitorare nel caso le quotazioni dovessero avvicinarsi.

Ora sarà importante valutare la reazione dei prezzi al livello dinamico di lungo periodo espresso dalla media mobile e monitorare se funzionerà da resistenza o da supporto, una ripresa delle quotazioni nella seduta odierna alla luce dell’apertura in gap down potrebbe favorire un ulteriore spinta rialzista ma il livello statico a 14,74 e la trendline discendente a 14,80 saranno il primo grande ostacolo da superare.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Tenaris


Elaborazione ufficio studi Money.it

Alla luce dell’analisi su Tenaris si vuole privilegiare un’operatività di tipo short alla rottura del minimo della candela del 17 agosto a 14,36 euro con obiettivo il prossimo livello statico a 13,50 euro, superato anche questo i corsi potrebbero arrivare a quota 12,55 minimo segnato a metà febbraio.

Se al contrario, le quotazioni dovessero riprendere vigore sarebbe prudente attendere una rottura del livello statico a 14,74 euro prima di implementare qualsiasi strategia di tipo rialzista. Una rottura al di sopra di questo livello violerebbe inoltre la trendline discendente ora transitante a 14,80 euro, aggiungendo ancora più credito alle forze rialziste. In questo caso un primo obiettivo potrebbe essere identificato in area 15,78, un secondo, più ambizioso a 16,77 euro massimo segnato nel mese di luglio.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tenaris

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.