Analisi azioni: Leonardo conquista la vetta del FTSE Mib e prova l’attacco alla barriera a 10 euro

La resistenza a 10 euro si conferma zona di dominio dei venditori. Sotto il profilo risk/reward è un’area di prezzo che si presta ad operazioni short, soprattutto se Leonardo non dovesse confermarne il breakout

Analisi azioni: Leonardo conquista la vetta del FTSE Mib e prova l'attacco alla barriera a 10 euro

Partenza brillante per Leonardo questa mattina a Piazza Affari, dopo la diffusione dei conti trimestrali che hanno sorpreso positivamente il mercato (clicca qui per approfondire). Il titolo dell’azienda ha lasciato dietro di sé un ampio gap rispetto alla close di ieri ed è andato velocemente a testare la coriacea barriera statica di medio-lungo periodo collocata a 10 euro.


Leonardo, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Per il momento questa zona resistenziale si conferma ostica e infatti le quotazioni hanno momentaneamente frenato la corsa anche perché, come vediamo nel daily chart di Leonardo, presso la zona di prezzo a 10 euro si trova in transito anche la media mobile a 200 sedute.

Di fatto però lo spunto delle trimestrali ha consentito alle azioni della ex Finmeccanica di estendere il movimento rialzista di breve periodo messo a punto a partire dai minimi del 28 e 29 giugno scorso. Questo movimento, sostenuto dalla linea di supporto che congiunge i minimi di fine giugno con quelli del 12 luglio, ha consentito al prezzo di superare la resistenza statica a 9 euro e la media mobile a 50 sedute.


Leonardo, grafico settimanale. Fonte: Bloomberg

Lo spunto odierno serve a migliorare lo scenario di Leonardo nel medio termine, ma per una prova di forza più concreta da parte degli acquirenti è necessaria una chiusura almeno settimanale sopra quota 10 euro. Come vediamo dal grafico weekly in pagina infatti, la discesa verticale dello scorso novembre ha seriamente danneggiato la struttura grafica di Leonardo, dal momento che ha interrotto la macro tendenza rialzista in auge sul titolo dal 2012 (sul chart descritta attraverso la trendline che unisce i bottom del luglio 2012 e 2013).

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Leonardo


Elaborazione Ufficio studi Money.it

L’area resistenziale a 10 euro per il momento si conferma zona di predominanza dei venditori. Sotto il profilo rischio-rendimento è un’area di prezzo che si presta ad operazioni di matrice ribassista, anche considerando il segnale generato sul weekly chart con l’incrocio dall’alto verso il basso della MM a 50 con quella a 200. Se al termine della seduta odierna il titolo non dovesse confermare il breakout di quota 10 euro si andrebbe a configurare un pattern Hanging man dalle implicazioni ribassiste.

In questo quadro, l’apertura di posizioni short sui minimi odierni a 9,66 euro permetterebbe di posizionarsi in anticipo su un’eventuale ritracciamento verso i 9 euro, dove verrebbe richiuso il gap lasciato scoperto stamane e verrebbe ritestata la trendline supportiva di breve periodo che ha dato vita al rialzo di giugno/luglio.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.