Analisi azioni: Banco BPM, il rialzo potrebbe proseguire fino a quota 2,80 euro

Sul grafico della banca italiana i gap rimasti aperti e la buona impostazione settimanale del titolo potrebbero essere gli ingredienti giusti per far estendere il rimbalzo

Analisi azioni: Banco BPM, il rialzo potrebbe proseguire fino a quota 2,80 euro

Banco BPM vola in apertura, raggiungendo i massimi dello scorso lunedì. I corsi stanno entrando in queste ore in una zona dove sono presenti due gap down lasciati aperti, che potrebbero calamitare le quotazioni e far proseguire quindi il rialzo dell’istituto milanese.


Banco BPM, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Il primo “buco” è in area 2,346 euro ad azione, mentre il secondo è in area 2,44 euro. Ci sarebbe quindi spazio per una prosecuzione del rimbalzo partito lo scorso 3 settembre. I prezzi potrebbero quindi trovare a quota 2,44 euro la loro resistenza principale.

Se anche tale ostacolo dovesse venire superato ecco che i corsi potrebbero andare al re-test di zona 2,80 euro, dove transitano la linea di tendenza che collega i minimi del 24 febbraio con quelli del 18 dicembre 2017 e quella che collega i massimi del 2 ottobre 2017 con quelli dell’8 febbraio 2018.


Banco BPM, grafico settimanale. Fonte: Bloomberg

Il grafico settimanale conferma la voglia di rialzo per il titolo: balza subito all’occhio il fatto che i corsi siano rimbalzati nei pressi del supporto ottenuto collegando i minimi della settimana relativa all’8 luglio con quelli dell’ottava del 25 novembre 2016. Il pattern completato dalle candele dell’ultima settimana di agosto e della prima di settembre è un engulfing rialzista, tipico segnale di inversione.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa su Banco BPM


Elaborazione Ufficio Studi Money.it

Visto quanto emerso dall’analisi tecnica, si potrebbero adottare strategie di matrice rialzista sopra quota 2,295 euro. Tale tipo di operatività avrebbe stop loss sotto 2,14 euro, obiettivo principale a 2,45 euro e obiettivo finale a 2,60 euro.

Chiusure inferiori a 2,14 euro sono invece da interpretarsi come segnali di debolezza. Pertanto si potrebbe adottare un tipo di operatività short con stop loss sopra 2,30 euro, obiettivo principale a 1,98 euro e obiettivo finale a 1,94 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.