Analisi tecnica e Grafico: analisi tecnica

Pubblicato il 10 settembre 2018

Analisi tecnica e grafico analisi tecnica
Valori
Ultimo prezzo 1,3173
Variazione -0,09%
Max (52 settimane) 1,3386
Min (52 settimane) 1,21
Indicatori
MM200 1,29
RSI 14 57,21
MACD -0,001
Performance
1 settimana -0,59%
1 mese -0,25%
3 mesi -1,48%

Analisi Forex: USD/CAD, tori e orsi indecisi dopo la flag ribassista

Le ultime quattro sedute si sono sviluppate senza una chiara predominanza tra forze rialziste e ribassiste. Valutiamo le strategie operative

Le quotazioni del cambio USD/CAD procedono lateralmente, dopo il vigoroso rialzo partito a fine agosto. Il recente momentum rialzista, favorito dal pattern inside bar costruito con le candele del 28 e del 29 agosto, è stato fermato dal livello psicologico a quota 1,3200.

Interessante la price action delle ultime sedute, le candele del 4 e del 5 settembre, le quali formavano un pattern di consolidamento, sono state violate dalla candela del 6 settembre che ha dapprima rotto i massimi di breve termine a 1,3208 segnati con la seduta di martedì scorso per poi chiudere negativamente a quota 1,3142 provocando una falsa rottura di un modello inside.

La falsa rottura del modello inside bar, in questo caso dalle implicazioni ribassiste, mostra chiaramente il rifiuto dei prezzi superiori e in particolare del livello psicologico a 1,3200.

Tuttavia, la price action è al momento incerta. Un eventuale rottura del minimo della candela del 4 settembre a 1,3090, in concomitanza con la rottura della trendline discendente (che disegna la parte superiore del canale ribassista), darebbe il via ad una probabile ondata di vendite con direzione il minimo segnato con la candela del 28 agosto a 1,2888. Se questo livello dovesse essere rotto, allora si potrebbe arrivare a quota 1,2730, area supportiva ereditata dai minimi segnati nel mese di maggio.

Se la view ribassista dovesse rivelarsi errata con una chiusura al di sopra del massimo della candela che ha provocato la falsa rottura del pattern inside a 1,3226, allora si potrebbe vedere il Loonie arrivare in area massimi registrati a giugno a 1,3386 e, successivamente a 1,3500, livello di prezzo che non si vede da giugno 2017.

SCENARIO LONG

Long da 1,3226 con stop loss fissato a 1,3090, primo target a 1,3386, target finale a 1,3500.

SCENARIO SHORT

Short da 1,3090 con stop loss fissato a 1,3226, primo target a 1,2888, target finale a 1,2730.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.