Alitalia: il Governo ha cancellato la scadenza del prestito da €900 milioni

Il prestito ponte concesso ad Alitalia non avrà più scadenza: il Governo ha cancellato il termine del 30 giugno

Alitalia: il Governo ha cancellato la scadenza del prestito da €900 milioni

Il prestito ponte concesso ad Alitalia non ha più scadenza.

Stando a quanto emerso negli ultimi minuti, il Governo ha infatti cancellato il termine ultimo del 30 giugno 2019, giorno in cui la ex compagnia di bandiera avrebbe dovuto ripagare i suoi debiti.

Alitalia è tornata sulle prime pagine dei giornali già ieri, quando Atlantia ha definito la sua posizione negando l’esistenza di colloqui in merito al salvataggio della ex compagnia di bandiera. Oggi, il focus si è spostato sul prestito poste, la cui scadenza (dopo tre rinvii) è stata definitivamente cancellata.

Alitalia: scadenza prestito cancellata. I motivi

A riportare le ultime notizie sul prestito ponte concesso ad Alitalia è stato oggi Il Sole 24 Ore, secondo cui nelle bozze del decreto crescita, più precisamente all’articolo 38, il Governo eliminerà riferimenti alla scadenza.

L’obiettivo di questa scelta sarà quello di agevolare l’ingresso del MEF nella Newco Nuova Alitalia: lo Stato utilizzerà i proventi derivanti dagli interessi sul prestito per acquistare parte del capitale della nuova società.

Nel decreto, insomma, il Governo stabilirà la restituzione del prestito ponte:

“nell’ambito della procedura di ripartizione dell’attivo dell’amministrazione straordinaria a valere e nei limiti dell’attivo disponibile di Alitalia - Società aerea italiana Spa in amministrazione straordinaria”.

Il termine del 30 giugno, quindi, salterà e secondo il quotidiano economico la questione slitterà di qualche anno. Probabile persino la mancata restituzione (definitiva) del denaro.

“Agli oneri (...) pari a 900 milioni di euro per l’anno 2019 in termini di solo fabbisogno, si provvede mediante versamento per un corrispondente importo, da effettuare entro il 31 dicembre 2019, delle somme gestite presso il sistema bancario dalla Cassa servizi energetici e ambientali a favore del conto di tesoreria centrale (...). Detta giacenza è mantenuta in deposito alla fine di ciascun anno a decorrere dal 2019 sul conto corrente di tesoreria di cui al primo periodo ed è ridotta in misura corrispondente alla quota rimborsata del finanziamento (...)”,

ha riportato ancora Il Sole.

Quel che è chiaro, insomma, è che almeno nell’anno corrente il prestito ponte concesso ad Alitalia non verrà rimborsato:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Alitalia

Argomenti:

Alitalia Prestito

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.