Licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo, ultimi articoli su Money.it

Licenziamenti sospesi: la Naspi va restituita? Ecco quando nel messaggio INPS

Pubblicato il 2 giugno 2020 alle 11:19

Licenziamenti sospesi: la Naspi va restituita? INPS chiarisce quando nel messaggio 2261 a seguito del parere dell’Ufficio Legislativo del ministero del Lavoro con nota del 26 maggio 2020. L’Istituto sottolinea primariamente anche se, nel periodo in cui vige la norma sulla sospensione, l’indennità di disoccupazione va riconosciuta al lavoratore.

Boom di licenziamenti oggi? Ecco perché

Pubblicato il 18 maggio 2020 alle 11:08

Boom di licenziamenti oggi? Spieghiamo il perché dal momento che il decreto Rilancio che stabilisce lo stop dei licenziamenti per cinque mesi ancora non è in vigore e i termini del Cura Italia in merito sono scaduti.

Coronavirus e licenziamenti: i primi casi in Italia

Pubblicato il 5 marzo 2020 alle 15:28

Coronavirus: licenziamenti al via in Italia, soprattutto nel settore dei servizi e del turismo. Ecco come l’emergenza sanitaria sta mettendo a rischio i posti di lavoro.

Come contestare la lettera di licenziamento

Pubblicato il 30 ottobre 2019 alle 17:43

Come contestare la lettera di licenziamento? Quali sono i termini entro i quali è possibile impugnare la lettera? È necessario seguire un iter ben preciso? Ecco cosa devi sapere

Come comunicare il licenziamento

Pubblicato il 20 ottobre 2018 alle 18:29

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e soggettivo, aziende piccole e grandi: come comunicare il recesso dal rapporto di lavoro.

Licenziamento per scarso rendimento

Pubblicato il 18 ottobre 2018 alle 14:08

Lo scarso rendimento può essere motivo di licenziamento, ma solo quando sussistono determinate condizioni: vediamo quali sono.

Licenziamento per motivazione economica

Pubblicato il 25 settembre 2018 alle 15:02

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo consente al datore di lavoro di risolvere un contratto, anche se a tempo indeterminato, in caso di sussistenza di determinate ragioni economiche.