Voto degli scritti e inizio delle prove orali: le date dell’esame di Maturità

Luna Luciano

24 Giugno 2022 - 18:08

condividi

È tempo di pesare all’esame orale della Maturità 2022, ma molti sono gli studenti in attesa dei voti delle prove scritte. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Voto degli scritti e inizio delle prove orali: le date dell'esame di Maturità

È giunto il momento per ogni maturando di pensare alla prova orale di Maturità.

Dopo aver svolto la prova d’italiano il 22 giugno e la seconda prova, diversa per ogni indirizzo, il 23 giungo, gli studenti sono ora alle prese con il ripasso dei programmi scolastici. Immersi nei libri di letteratura, matematica, e delle materie di indirizzo, ogni studente prova a prefigurarsi come sarà il proprio colloquio orale, quando si troverà davanti al corpo docenti e al presidente di commissione.

Eppure, tra un ripasso e l’altro, è naturale che la mente degli studenti e delle studentesse voli ai risultati delle prove scritte, che saranno pubblicati prima della data dell’esame orale. Infatti, se il colloquio orale è ormai vicino, sono ancora molti gli studenti in attesa dei voti degli scritti, i quali dovranno essere addizionati ai crediti del triennio per poter conoscere il voto di partenza con il quale ogni studente si siederà davanti alla commissione d’esame. Tutto dipende in realtà dalla velocità della commissione nel correggere le prove.

È evidente che ormai si tratta solo di attendere, sia per i voti scritti che per sostenere la prova orale, prima che i maturandi concludano definitivamente il proprio percorso di studi liceali. Davanti a una simile attesa, potrebbe essere utile conoscere tutto ciò che c’è da sapere sulle date dei risultati degli scritti e dell’orale della Maturità 2022.

Maturità 2022, quando iniziano le prove orali?

Se per la pubblicazione dei voti degli scritti della Maturità non esiste una data precisa, non si può dire lo stesso per la prova orale. Infatti, gli orali della Maturità 2022 iniziano lunedì 27 giugno 2022 in tutte le scuole superiori d’Italia.

Tutti gli studenti, sia chi punta alla sufficienza chi alla lode, sono alle prese con il ripasso delle materie. Infatti, a differenza degli anni passati, gli studenti saranno esaminati dalla commissione d’esame sul programma del quinto anno.

Il colloquio prevederà l’analisi da parte degli studenti di uno dei materiali preparati dalla commissione d’esame e proposto dal Presidente, da questo gli studenti dovranno effettuare una serie di collegamenti multidisciplinari con le materie d’esame. Dopo tale fase è prevista anche l’esposizione di un elaborato scritto o multimediale su di un’esperienza svolta nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali, come l’alternanza scuola lavoro. La commissione verificherà poi le competenze e conoscenze nell’ambito del progetto Cittadinanza e Costituzione e infine avverrà la correzione degli scritti.

Maturità 2022, quando escono i voti delle prove scritte?

Una delle domande che più frequentemente si sono posti gli studenti dopo aver sostenuto la seconda prova è proprio quando sarebbero stati pubblicati i voti delle prove scritte. È bene sapere in realtà che, a differenza degli scritti e del colloquio orale, non esiste una data univoca e precisa per la pubblicazione dei risultati delle prove scritte: tutto dipende dal tempo impiegato dalla commissione nella correzione degli scritti.

La correzione degli scritti è iniziata subito dopo lo svolgimento della seconda prova, come stabilito dall’articolo 21 dell’ordinanza ministeriale n.65/2022.

La sottocommissione è tenuta a iniziare la correzione e valutazione delle prove scritte al termine della seconda prova scritta, dedicando un numero di giorni congruo rispetto al numero dei candidati da esaminare.

I punteggi attribuiti a ogni prova scritta, o prove orali sostitutive per gli studenti DSA, saranno pubblicati:

  • tramite affissione di tabelloni presso l’Istituto scolastico, sede della sottocommissione;
  • nell’area documentale riservata del registro elettronico della classe di riferimento.

Il tempo per correggere i due elaborati dipenderà quindi dal numero di candidati e candidate da esaminare, e per tale motivo ogni classe dovrà aspettare periodo di tempo breve o lungo, mentre in alcuni licei e istituti superiori alcune classi sono già a conoscenza dei propri voti. Eppure, nonostante non esista una data univoca, ciò che è sicuro è che - come si legge ancora nell’articolo dell’ordinanza - i voti dovranno essere pubblicati almeno due giorni prima della data stabilita per l’inizio dei colloqui orali, dunque tutti gli studenti conosceranno i risultati delle prove scritte entro il 25 giugno.

Argomenti

# Scuola