Tracce maturità 2022, le novità: ecco la stanza “segreta” dove vengono preparate

Claudia Mustillo

17 Giugno 2022 - 17:19

condividi

La prima prova dell’esame di maturità 2022 si avvicina: ma quando si sapranno le tracce e chi le sceglie? Ecco la stanza segreta del ministero dell’Istruzione.

Tracce maturità 2022, le novità: ecco la stanza “segreta” dove vengono preparate

L’esame di maturità 2022 partirà tra pochi giorni, il 22 giugno. Tra gli studenti c’è grande attesa e continuano a circolare voci sulle possibili tracce di quest’anno, spesso il ministero si affida alla storia italiana puntando su anniversari e ricorrenze particolarmente significative.

Saranno sette le tracce che verranno proposte ai maturandi e come ha spiegato il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi «quella mattina andrò nel piccolo bunker sotto il ministero e premerò il bottone che consentirà a tutte le scuole di leggere le 7 tracce». Da dove arrivano le tracce della maturità? E come vengono preparate? Lo ha spiegato il ministero con un video su YouTube dove apre la porta della stanza segreta e spiega ai maturandi come funziona la creazione e l’invio delle tracce per la maturità 2022.

Maturità: quali sono le tracce per la prima prova

La prima prova della maturità 2022, ovvero lo scritto di italiano, sarà uguale per tutti gli indirizzi scolastici sul territorio nazionale ed è composta da tre tipologie d’esame, per un totale di sette tracce:

  • Tipologia A: analisi del testo, 2 tracce;
  • Tipologia B: testo argomentativo, 3 tracce;
  • Tipologia C: tema di attualità, 2 tracce.

La tipologia A permette di scegliere tra una prosa o una poesia di un autore italiano. Per chi sceglie questa tipologia di traccia i passaggi da seguire sono sicuramente:

  • la comprensione del testo, ossia riassumere brevemente il contenuto dello scritto nella traccia;
  • l’analisi, bisogna rispondere ad alcune domande sugli aspetti stilistici, narrativi o formali dell’opera;
  • interpretazione e approfondimento, in conclusione lo studente deve scrivere una breve riflessione sulla tematica principale affrontata nel testo, contestualizzando e facendo riferimento anche alle altre opere dell’autore o di altri autori che hanno affrontato il tema.

Per molti studenti l’analisi del testo è una traccia sicura e priva di rischi, ma c’è chi preferisce buttarsi sul testo argomentativo (tipologia B) che ha per oggetto un testo: artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico, economico, sociale. Ogni testo propone una tematica specifica e lo studente dovrà sviluppare il suo elaborato portando avanti una sua tesi a partire dal testo scelto.

Infine, i maturandi 2022 potranno scegliere una delle due tracce a scelta della tipologia C, il tema di attualità, che solitamente si basa su tematiche attuali e vicini alla vita degli studenti. Invece, la seconda prova non sarà uguale per tutti e verrà decisa dalle singole commissioni.

Tracce maturità, la stanza segreta del ministero

Le tracce vengono preparate nei mesi precedenti alla maturità nella famosa stanza bunker del ministero dell’Istruzione, dove si trovano tutte le tracce degli anni passati archiviate nei plichi. È proprio qui che la mattina del 22 giugno il ministro dell’Istruzione premerà il tasto invio e darà inizio all’esame di maturità con la prima prova. Nel video diffuso dal ministero si aprono le porte della stanza segreta per svelare dove sono tenute le tracce e per dare appuntamento alla prima prova dell’esame di maturità 2022.

Iscriviti a Money.it