Società di persone (S.a.s., S.n.c. e S.s.): definizione, tipologie e differenze con società di capitali

C. G.

4 Giugno 2017 - 20:09

condividi

Società di persone (S.a.s., S.n.c. e S.s.): definizione, tipologie e differenze con la società di capitali. Una guida.

Società di persone (S.a.s., S.n.c. e S.s.): definizione, tipologie e differenze con società di capitali

Società di persone (S.a.s., S.n.c. e S.s.): qual è la definizione del termine, le sue tipologie e la sua differenza con la società di capitali?

Per definizione le società di persone non hanno personalità giuridica e in esse prevale l’elemento soggettivo rispetto al capitale. Tutto ciò sarà di certo più chiaro nelle righe che seguiranno dove cercheremo di mettere in luce la differenza tra società di persone e società di capitali.

Come vedremo in seguito la definizione di società di persone è sì univoca, ma deve tenere in considerazione le diverse tipologie in cui essa si articola: S.a.s., S.n.c. e S.s., ossia società in accomandita semplice, società in nome collettivo e società semplice.

Nell’analisi del termine sarà fondamentale poi evidenziare non soltanto la sua definizione, ma anche e soprattutto la differenza tra società di persone e società di capitali. Di seguito una guida completa sull’argomento.

Società di persone: cos’è? Definizione

Come abbiamo accennato in precedenza, la definizione di società di persone è quella di una società che non gode di personalità giuridica ma al contempo gode di autonomia patrimoniale seppure imperfetta. Essa opera sotto una determinata ragione sociale.

Quando diciamo che la società di persone ha un’autonomia patrimoniale imperfetta intendiamo dire che i suoi soci sono illimitatamente e solidalmente responsabili per le obbligazioni della società. Questo comporta la possibilità, per il creditore, di rifarsi anche sul patrimonio dei soci qualora quello della società di persone risulti insufficiente.

Società di persone: tipologie (S.a.s., S.n.c. e S.s.)

Non esiste un’unica società di persone, ma ne esistono tre diverse tipologie. Queste sono la società in accomandita semplice, la società in nome collettivo e la società semplice le quali vengono spesso rappresentate dalle rispettive abbreviazioni S.a.s., S.n.c. e S.s. Qual è la differenza?

1 - Società in accomandita semplice (S.a.s.)
Per definizione è quel tipo di società di persone alla quale viene riconosciuta la facoltà di esercitare attività sia commerciali che non. La sua disciplina è rintracciabile negli articoli 2313-2324 del codice civile e al suo interno conta due diverse categorie di soci: gli accomandanti e gli accomandatari.

  • Accomandanti: rispondono delle obbligazioni contratte solo nei limiti della quota da essi conferita. Ad essi non spetta l’amministrazione;
  • Accomandatari: rispondono dei debiti contratti dalla società di persone solidalmente e illimitatamente. Ad essi spetta anche la parte amministrativa della società.

La sua ragione sociale deve contenere il nome di almeno un socio accomandatario e l’indicazione S.a.s.

2 - Società in nome collettivo (S.n.c.)
Disciplinata dagli articoli 2291-2312 del codice civile, per definizione si riferisce al modello base per avviare l’esercizio di un’attività commerciale. A seconda che tale società di persone sia o meno iscritta nel registro delle imprese essa può essere di due tipi: regolare o irregolare - facciamo notare che l’iscrizione è un obbligo di legge.

La ragione sociale della società in nome collettivo deve necessariamente contenere il nome di almeno uno dei soci e anche l’indicazione del rapporto S.n.c. Il fallimento della S.n.c. comporta il fallimento di tutti i soci. Essa, inoltre, non delibera tramite assemblea ufficiale, ma con il consenso di ciascuno dei soci.

3 - Società semplice (S.s.)
Come si evince dal termine, la definizione di società semplice è quella di forma societaria basilare che pertanto può occuparsi dello svolgimento di un’attività economica, ma non commerciale. Nonostante questo, e con fini di pubblicità legale, tale società di persone deve essere iscritta nel registro delle imprese. La società semplice S.s. non è soggetta a fallimento, mentre per la sua costituzione è necessaria quantomeno la forma scritta.

Società di persone: differenza con società di capitali

Qual è la differenza tra società di persone e di capitali? Immensa. Se nel primo caso le società non acquistano personalità giuridica, stessa cosa non accade per le società di capitali che per definizione ruotano attorno all’elemento del capitale il quale viene prima dell’elemento soggettivo. Nelle società di persone, invece, a prevalere è l’elemento soggettivo, rappresentato dai soci.

Nelle società di capitali la partecipazione dei soci può essere sotto la forma di azioni o quote a seconda della tipologia e della struttura societaria. La figura del socio in sé non conta dal punto di vista personale come nelle società di persone, poiché nel caso di capitali esso non è responsabile per le obbligazioni contratte dalla società.

Argomenti

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO