Sgravio contributivo edilizia 2019: importo, durata e come fare domanda

Sono state fornite le istruzioni operative per poter usufruire dello sgravio contributivo, per l’anno 2019, nel settore edile. La riduzione si conferma, come per gli anni passati, all’11,50%. Tutti i dettagli su come fare domanda ed importo riconosciuto.

Sgravio contributivo edilizia 2019: importo, durata e come fare domanda

Sgravio contributivo in edilizia 2019: qual è l’importo, quanto dura e come inviare la domanda?

A dissipare ogni dubbio ci ha pensato l’INPS, con la Circolare n. 145 del 28 novembre 2019, recependo il Decreto Interministeriale (MLPS-MEF) del 24 settembre 2019 pubblicato il 4 novembre 2019 nella sezione della pubblicità legale del sito internet del Ministero del Lavoro.

Tale Decreto ha confermato, per l’anno 2019, nella misura dell’11,50%, la riduzione contributiva a favore delle imprese edili che impieghino operai occupati per 40 ore a settimana.

Per accedere all’incentivo occorre inviare apposita domanda telematica all’INPS, denominata “Rid-Edil”, disponibile all’interno del Cassetto previdenziale aziende del sito internet dell’Istituto, nella sezione “Comunicazioni on-line”, funzionalità “Invio nuova comunicazione”.

L’istanza deve essere inviata entro il termine del 15 marzo 2020. Inoltre, il conguaglio dei contributi si effettua tramite denuncia mensile Uniemens fino al mese di competenza febbraio 2020.

Ma andiamo in ordine e vediamo innanzitutto quali sono le imprese soggette allo sgravio, quali sono le caratteristiche e come fare per inviare il predetto modulo.

Sgravio contributivo in edilizia 2019: campo di applicazione

Premesso che sono agevolabili unicamente gli operai full time, ossia impiegato a 40 ore settimanali, escludendo di fatto tutti coloro che hanno un lavoro part time, lo sgravio contributivo opera per i periodi di paga da gennaio a dicembre 2019.

Hanno diritto all’agevolazione contributiva i datori di lavoro classificati:

  • nel settore industria con i codici statistici contributivi da 11301 a 11305;
  • nel settore artigianato con i codici statistici contributivi da 41301 a 41305, nonché caratterizzati dai codici Ateco 2007 da 412000 a 439909.

Si precisa, al riguarda, che l’agevolazione non trova applicazione sul contributo, pari allo 0,30% della retribuzione imponibile, previsto dall’art. 25, co. 4, della L. n. 845/1978, destinabile al finanziamento dei fondi interprofessionali per la formazione continua.

Sgravio contributivo edilizia 2019: condizioni e requisiti

L’accesso al beneficio è subordinato alle seguenti condizioni:

  • rispetto della regolarità contributiva (Durc), ai sensi dell’art. 1, co. 1175, della L. n. 296/2006;
  • il rispetto di quanto previsto dall’art. 1, co. 1, del D.L. n. 338/1989, convertito con modificazioni in L. n. 389/1989, in materia di retribuzione imponibile;
  • non aver riportato condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel quinquennio antecedente la data di applicazione dell’agevolazione.

Sgravio contributivo in edilizia 2019: come inviare domanda

Come accennato in premessa, per accedere all’agevolazione contributiva occorre inviare il modulo “Rid-Edil”, disponibile all’interno del “Cassetto previdenziale aziende” del sito internet dell’Istituto, nella sezione “Comunicazioni on-line”, funzionalità “Invio nuova comunicazione”.

Laddove il sistema di controllo dia esito positivo, l’INPS attribuirà il codice di autorizzazione “7N”, per il periodo da novembre 2019 a febbraio 2020. Diversamente, ossia nel caso in cui dovesse essere accertata la non veridicità della dichiarazione resa dal datore di lavoro, oltre alla dovuta attivazione nei riguardi dell’autorità giudiziaria, l’INPS procederà al recupero delle somme indebitamente fruite.

Infine, il conguaglio dei contributi deve avvenire mediante denuncia mensile Uniemens.

In particolare, il beneficio dovrà essere esposto con il codice causale “L206” nell’elemento di . Mentre per il recupero degli arretrati dovrà essere utilizzato il codice causale “L207”, nell’elemento di .

Inps circolare n. 145 del 28 novembre 2019
Clicca qui

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Sgravi contributivi

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \