Quanto guadagna Kim Jong-un? Patrimonio del leader supremo della Corea del Nord

Alessandro Cipolla

4 Ottobre 2022 - 13:45

I guadagni e il patrimonio di Kim Jong-un, il controverso leader supremo della Corea del Nord che sarebbe anche uno degli uomini politici più ricchi al mondo.

Quanto guadagna Kim Jong-un? Patrimonio del leader supremo della Corea del Nord

Quanto guadagna Kim Jong-un? Una domanda che in molti si saranno fatti visto che il leader supremo della Corea del Nord, nonostante le difficoltà economiche del suo Paese, viene considerato come uno dei politici più ricchi al mondo.

Il paradosso però è palese. A fronte di ingenti risorse minerarie che varrebbero migliaia di miliardi di dollari e un grande potenziale turistico, stando a un rapporto dell’Onu datato 2017 la Corea del Nord era la 178° nazione su 192 per quanto riguarda il Pil nominale pro capite.

Tra il 1994 e il 1998, quando alla guida del Paese c’era Kim Jong-il, il padre di Kim Jong-un, la Corea del Nord è stata colpita da una tremenda carestia che avrebbe causato fino a 3,5 milioni di morti su una popolazione totale all’epoca stimata in 22 milioni di abitanti.

Anche di recente si è parlato di una possibile carestia a causa del Covid, ma è sempre difficoltoso avere delle notizie attendibili riguardo i fatti di Pyongyang così come in merito allo stato di salute di Kim Jong-un, da anni ormai un autentico mistero.

Di conseguenza per capire quanto guadagna Kim Jong-un e a quanto ammonta la sua ricchezza , ci si può basare soltanto su delle stime visto che al momento non è possibile avere sotto mano delle cifre certe.

Il patrimonio di Kim Jong-un

Come detto non ci sono certezze in merito alle ricchezze di Kim Jong-un. Stando a un articolo dell’International Business Times del 2017, il suo patrimonio netto ammonterebbe alla considerevole cifra di 5 miliardi di dollari.

Una stima questa riportata anche da portali come Celebrity Worth Net e Wealthy Gorilla, ma ci si può fare un’idea delle ricchezze del leader supremo della Corea del Nord anche guardando ad altri indicatori.

Stando a un articolo di Panorama, Kim Jong-un avrebbe a sua disposizione ben dodici ville, definite “residenze imperiali”, dislocate in altrettante località della Corea del Nord. Importante anche il parco auto dove svetterebbe una limousine Mercedes dal valore di 2 milioni di dollari.

A sua disposizione poi ci sarebbero anche aerei, elicotteri e un lussuoso yacht dal valore stimato di 6 milioni di dollari. In generale si legge ancora che, stando a un rapporto dell’Onu, nel 2012 ovvero un anno dopo la sua salita al potere, il dittatore avrebbe aumentato le proprie spese per beni di lusso da 300 a 645,8 milioni di dollari.

Insomma se per i nordcoreani lo spettro di una nuova carestia è un incubo tristemente ricorrente, al contrario per Kim Jong-un i soldi sembrerebbero essere l’ultimo dei problemi.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo