Come mettere da parte i soldi per le vacanze in un anno?

2 Settembre 2021 - 20:53

2 Settembre 2021 - 20:54

condividi

Risparmiare soldi non è semplice e immediato per tutti. In questo articolo sono elencati alcuni metodi di risparmio facili da attuare in breve tempo per poter viaggiare il prossimo anno.

Come mettere da parte i soldi per le vacanze in un anno?

Come cantarono nel 1985 in una nota hit estiva: l’estate sta finendo. Si inizia a sentire la nostalgia del mare, delle uscite notturne, del gelato e delle vacanze. Il rientro a casa, a lavoro, alle attività quotidiane può essere uno stress, un vero e proprio trauma da superare.

Un modo per tirarsi su di morale potrebbe essere quello di organizzare le future vacanze estive 2022, ma come? Il primo passo è sicuramente decidere un budget e con quello mettere mani a siti che incrociano voli, hotel e attività turistiche. Ma può sorgere un problema: come capire quanti soldi spendere a distanza di un anno?

Per molti potrebbe non essere un problema mettere da parte, ogni mese, una percentuale del proprio stipendio per organizzare futuri viaggi, ma per altri sì. Allora vediamo in che modo si possono mettere da parte i soldi, senza stressarsi, per poter viaggiare il prossimo anno.

Mettere soldi da parte in anno: avere un obiettivo e tanta costanza

In apertura abbiamo detto che il primo passo per risparmiare soldi è decidere budget e la località. Si può pensare prima a dove andare, così da avere un’idea dei costi e di quanto mettere da parte o decidere prima il budget e scegliere in base all’obiettivo raggiunto dove andare.

Ma facciamo una rapida lista dei modi per mettere da parte soldi in un anno:

  • decidere budget e la località
  • evitare gli sprechi
  • fare un lavoretto extra
  • mettere una somma fissa da parte
  • risparmiare sulla spesa
  • usare meno la macchina

Ora vediamo come ognuno di questi punti può diventare una vera occasione di risparmio in un anno, non solo per poter viaggiare, ma per qualsiasi altra tipologia di spesa.

Budget e località

Prima di tutto bisogna rendersi conto di quanto davvero si è in grado di mettere da parte per poter viaggiare. Ovviamente è impensabile poter risparmiare 1.000 euro al mese se lo stipendio è di 1.4000-1.500 euro. Qualcuno potrebbe anche riuscirci, ma in questo articolo non si vuole consigliare esperienze estreme di risparmio.

Quindi si deve decidere un budget realistico e in base a quello la località - o viceversa - adeguata. Un viaggio a New York di 2 settimane con 1.000 euro è impossibile, ma con lo stesso budget e gli stesso giorni si può fare una vacanza in Europa o in Italia.

Evitare gli sprechi

Ci sono molte spese extra che quotidianamente facciamo, da un caffè al bar tutti i giorni (min. 1 euro al giorno) a sigarette, alcool etc. Quindi perché non pensare a cosa non è strettamente necessario o a cosa si è disposti a rinunciare per fare una vacanza da sogno? Pensare di smettere di fumare o di bere potrebbe fare bene alla salute fisica e mentale, oltre che fare bene al portafoglio, ma se è impossibile smettere del tutto perché non pensare di ridurre? Anche in questo modo il risultato non è da sottovalutare.

Fare un lavoretto extra

Non per tutti è possibile fare un lavoro extra, quindi questo è un consiglio per pochi fortunati, per chi ha il week-end libero e vuole investirlo in un lavoro extra, per chi ha il pomeriggio da dedicare alle ripetizioni o per fare la babysitter. Insomma le possibilità sono tante e varie, anche se non sempre alla portata di tutti.

Sfruttare una passione, un’abilità che a lavoro non viene messa in luce, è un buon modo per mettere da parte soldi extra. Per esempio vendere delle foto, scrivere recensioni pagate o cantare a una festa privata. Sbizzarritevi!

Mettere una somma fissa da parte

Se invece il tempo per un lavoretto è introvabile, si può pensare di mettere una quota fissa settimanale o mensile da parte. Da 50 euro al mese, fino a 100 euro sono piccole basi per costruire una vacanza di tutto rispetto.

Poi ci sono da considerare compleanni, festività e ogni altra possibilità di ricevere una certa somma di denaro da poter immediatamente mettere in un barattolino con sopra scritto “per viaggiare”.

Risparmiare sulla spesa

Non si può smettere di mangiare per mettere dei soldi da parte, ma si può fare una spesa intelligente. Per esempio comprare meno carne, che fa lievitare lo scontrino e preferire la verdura. Ma anche spendere meno in merendine, dolci, patatine, sfizi confezionati da poter sostituire con frutta o dolci fatti in casa per i quali si spende molto meno.

E se qualcosa si dovesse rompere? Meglio tentare di riparare il riparabile. Per esempio: se si rompe la televisione si può pensare di non ricomprarla proprio, per tenersi in tasca 100-200-300 euro, oppure portarla a riparare da uno specialista per la metà del prezzo di una nuova.

Lo stesso principio può essere applicato ai vestiti. Si può fare shopping di abiti usati nei mercatini rionali o nei molti negozi che hanno invaso le città e che vendono abiti con l’etichetta, nuovi ma a metà prezzo, oppure recuperati e in buone condizioni.

Usare meno l’auto

Un altro consiglio che fa bene anche all’ambiente: usare meno l’automobile e più i piedi. Si può andare a fare la spesa nel supermercato vicino casa e invece di prendere l’auto si può andare a piedi. Non è un risparmio anche per l’abbonamento della palestra?

In conclusione: questi sono solo alcuni dei metodi per risparmiare per poter viaggiare e sono tutti attuabili in breve tempo. Il risparmio è assicurato, parola di risparmiatrice.

Argomenti

Iscriviti a Money.it