Decreto agosto, cosa resta del bonus bancomat? Le novità per chi paga con POS

Il bonus bancomat resta in via residuale nel decreto agosto, con il fondo per il cashback che agevola i pagamenti con POS: ecco le novità.

Nel decreto agosto resta il bonus bancomat, ma in via residuale rispetto alle previsioni iniziali.

La manovra estiva da 25 miliardi di euro rifinanzia il fondo per il cashback che premia i pagamenti effettuati tramite POS.

Non si parla più di uno sconto diretto sulla spesa sostenuta presso ristoranti o negozi di abbigliamento, ma del Piano per la digitalizzazione dei pagamenti, per il quale vengono stanziati 1,75 miliardi di euro per il 2021.

Il bonus bancomat resta, ma con un meccanismo più complesso, parte del Piano per il cashless. A fissare le regole per il rimborso sarà il MEF, con uno o più decreti attuativi.

Bonus bancomat “light” nel decreto agosto: le novità per chi paga con POS

Limitare l’uso del contante, favorire i pagamenti con POS e agevolare il passaggio ad un sistema di tracciamento digitale degli spostamenti di denaro continua a restare uno dei focus dell’azione di Governo.

Alla necessità di stimolare la tracciabilità dei pagamenti si aggiunge la volontà di dare una spinta ai consumi per i settori più in sofferenza.

Il bonus bancomat di cui si è tanto parlato nelle ultime settimane puntava a centrare il duplice obiettivo di dare avvio al sistema di incentivi legato al contrasto all’uso dei contanti, ma anche stimolare la spesa in settori come quello della ristorazione e degli elettrodomestici, tra i più colpiti dalla crisi economica.

La coperta è però corta: parte delle risorse previste per il bonus sui consumi saranno dirottate nel decreto agosto per un nuovo incentivo alle assunzioni al Sud.

Il testo del decreto agosto non raggiunge il traguardo di un bonus per stimolare i consumi, ma introduce un primo tassello per finanziare gli incentivi ai pagamenti con moneta elettronica.

Si tratta del fondo per il cashback, istituito con la scorsa manovra di bilancio ma utilizzato per finanziare le misure d’emergenza introdotte dal decreto Rilancio.

Il decreto agosto rifinanzia la dotazione per il bonus bancomat. L’obiettivo è dare il via ad un meccanismo di rimborsi semestrali, fino a 2.000 euro all’anno. Come preannunciato, i dettagli operativi saranno disposti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Sarà il MEF a dover emanare i decreti attuativi per stabilire le condizioni, le modalità attuative, le forme di adesione volontaria e i criteri per l’attribuzione del rimborso, anche in relazione ai volumi ed alla frequenza degli acquisti, gli strumenti di pagamento elettronici e le attività rilevanti ai fini dell’attribuzione del rimborso.

Questo è quanto previsto dal decreto agosto.

Dal bonus bancomat alla riforma fiscale delle partite IVA 2021

La lotta all’evasione fiscale è da sempre uno dei punti al centro del programma di Governo e, complice anche gli impegni presi in Europa, non può che confermarsi come prioritaria.

Limitare l’uso del denaro contante è uno dei passi utili e, dopo la prima stretta partita dal 1° luglio 2020, a partire dal 2022 scende a 1.000 euro la soglia massima per i pagamenti cash.

È nel progetto complessivo di contrasto all’evasione che si inserisce il Piano Italia Cashless, con le misure ad esso collegate: lotteria degli scontrini, bonus per i pagamenti con bancomat e bonus POS per le partite IVA.

La volontà di agevolare la diffusione dei pagamenti tracciabili è però anche legata alla riforma fiscale del sistema di tassazione delle partite IVA. L’obiettivo del Governo è di passare dal 2021 ad un sistema di pagamenti mensili, senza la necessità di ulteriori adempimenti da parte di professionisti ed imprese.

L’intento è quello di consentire al Fisco di effettuare le liquidazioni mensili o trimestrali, mediante l’uso dei dati delle fatture elettroniche e dei pagamenti tracciabili.

Una volontà che passa però dal parallelo addio ai contanti da parte delle partite IVA e dalla tracciabilità totale di spese e pagamenti; un auspicio che ad oggi appare difficile da realizzare.

Iscriviti alla newsletter

Decreto agosto, cosa resta del bonus bancomat? Le novità per chi paga con POS

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO