Borse di studio per studiare una lingua straniera, più di 6 mila opportunità: bando e requisiti

Giorgia Bonamoneta

25/07/2022

25/07/2022 - 18:29

condividi

L’Inps ha messo a disposizione 6.100 borse di studio per un corso di lingue straniere. Ecco cosa c’è scritto nel bando e i requisiti richiesti per poter richiedere la borsa di studio.

Borse di studio per studiare una lingua straniera, più di 6 mila opportunità: bando e requisiti

L’Inps ha aperto un bando di concorso per ottenere borse di studio per i corsi di lingue in Italia. Le borse di studio disponibili, come si legge nel bando scaricabile dal sito dell’Inps, sono finalizzate a sostenere gli esami per la certificazione (diploma linguistico) del livello di conoscenza della lingua secondo il quadro Comune europeo di riferimento.

Come per altri bandi di concorso ci sono dei limiti e dei requisiti da rispettare per poter partecipare. L’opportunità è data a circa 6.000 studenti che hanno frequentato nell’anno scolastico 2021-2022, cioè gli ultimi due anni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e di secondo grado.

Inoltre, come molti altri bandi dell’Inps, le borse di studio sono concesse ai figli o agli orfani ed equiparati dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni credenziali sociali e dei pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici. Vediamo nel dettaglio il bando per le borse di studio per studiare una lingua straniera proposto dall’Inps a 6.000 studenti.

Borse di studio dell’Inps per studiare lingue: chi può richiederla e a cosa serve

Il bando per studiare una lingua straniera offerto dall’Inps è finalizzato ad offrire agli studenti che hanno frequentato negli ultimi due anni (2021-2022) la scuola primaria o la scuola secondaria di primo e secondo grado, una borsa di studio a parziale copertura delle spese (importo massimo pari a 800 euro) per un corso di lingua straniera, da tenere fuori dall’orario scolastico.

La borsa di studio permette il raggiungimento di un livello di lingua certificato come A2, B1, B2, C1, C2. Il corso si dovrà tenere da settembre 2022 a giugno 2023, per un periodo minimo di quattro mesi e prevedere la frequenza obbligatoria per un monte ore complessivo di 60 ore da 60 minuti.

Attenzione: per lezioni in presenza si intendono anche lezioni online con modalità sincrona.

In totale sono 6.100 le borse di studio a messa disposizione dall’Inps suddivise in:

  • fino a n. 600 borse per ragazzi frequentanti la classe quarta e quinta della scuola primaria;
  • fino a n. 2000 borse per ragazzi frequentanti la scuola secondaria di primo grado (ex scuole medie);
  • fino a n. 3500 borse per ragazzi frequentanti la scuola secondaria di secondo grado

Borse di studio dell’Inps per studiare lingue: requisiti di ammissione

Come requisito di ammissione al bando per il conferimento della borsa di studio per un corso in lingua straniera non basta solo aver studiato negli ultimi due anni in una delle scuole sopra citate, è necessario non usufruire o aver già usufruito di altri benefici, provvidenze pubbliche o private in Italia o all’estero di un valore superiore al 50% dell’importo della borsa di studio messa concorso.

Vuol dire che la borsa di studio è incompatibile con diversi altri bandi di concorso Inps come “Corso di lingue all’estero” o “Corso di lingue in Italia”. I benefici è inoltre in compatibile con il programma “Itaca 2021-2022” e il programma “Itaca 2022-2023”.

Borse di studio dell’Inps per studiare lingue: come compilare la domanda

Per poter accedere al bando di concorso bisogna compilare la domanda. Prima di questo passaggio è però necessario essere iscritti nella banca dati ed essere riconosciuti dall’istituto come richiedenti della prestazione. Per fare richiesta di iscrizione in banca dati serve il “modulo AS150”, questo va compilato e presentato alla sede provinciale Inps del territorio. Si può inviare il modulo AS150 in forma digitale per posta elettronica, via fax allegando un documento di identità o attraverso il proprio indirizzo PEC.

In seguito, per compilare la domanda di partecipazione al concorso, sarà necessario autentificarsi con l’identità digitale SPID, in alternativa l’identità elettronica CIE o la carta nazione dei servizi CNS.

Attenzione: il richiedente, prima dell’inoltro della domanda, deve presentare la dichiarazione sostitutiva unica per l’Isee ordinario. Nel caso sia già stata emessa la certificazione Isee nel 2022, non sarà necessario richiederlo poiché il valore dell’attestazione sarà acquisito direttamente dall’Inps.

La domanda può essere compilata in via telematica attraverso il portale Inps selezionando le parole nel campo di ricerca “corso di lingua in Italia: borse di studio”. Accedendo al servizio con l’apposito tasto sarà visualizzato in modulo da compilare. Infine la domanda deve essere trasmessa entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 1 agosto 2022.

Ulteriori informazioni dovranno essere rese dal compilatore della domanda per informare l’Inps dell’avvenuto inizio del corso, delle caratteristiche di questo corso e dell’importo corrispondente ad almeno il 50% del corso di lingua. Questa fase di compilazione è da intendersi entro il 14 ottobre 2022, pena la diretta rinuncia al beneficio. I vincitori della borsa di studio per il corso di lingue straniere inizieranno a ricevere la prestazione di pagamento dal 30 novembre 2022.

Ultimo passaggio entro il 2 ottobre 2023 ai richiedenti è l’obbligo di caricare l’attestato che riporta l’esito dell’esame della certificazione e la copia delle fatture dei documenti del corso. Il resto della borsa di studio verrà pagato entro il 16 novembre 2023.

Bando di concorso
Bando di concorso - borse di studio per corso di lingue in Italia

Iscriviti a Money.it