Azioni Prysmian affondano dopo i conti: i motivi

Tonfo azioni Prysmian: cosa è emerso dai conti dei primi 9 mesi 2019?

Azioni Prysmian affondano dopo i conti: i motivi

Azioni Prysmian in forte ribasso dopo la pubblicazione ufficiale dei conti dei primi 9 mesi 2019.

Il mercato ha risposto negativamente ai risultati aziendali diffusi dal Consiglio di amministrazione ieri pomeriggio.

Nonostante la crescita di utili e ricavi, le azioni Prysmian stamattina hanno subito una forte flessione e sono state persino sospese per eccesso di ribasso.

Azioni Prysmian: gli effetti dei dati sul titolo

La seduta di Borsa di stamane si è aperta in calo per il gruppo aziendale leader nel business dei cavi sottomarini. Le azioni sono scese di oltre il 7% e il titolo è stato sospeso. Al momento le azioni Prysmian registrano un calo del 6,99%.

Nel commentare i risultati economici semestrali, l’ad Valerio Battista ha precisato che l’EBITDA adjusted relativo all’esercizio 2019 si attesterà nella parte bassa dell’intervallo comunicato al mercato, a seguito della flessione delle attività Telecom.

Da segnalare, inoltre, che Banca Akros e Kepler Cheuvreux hanno tagliato al ribasso le stime sul titolo, rivedendo anche il target price.

Nel dettaglio, Prysmian ha confermato un andamento positivo, ma, probabilmente, non ha soddisfatto le attese. I ricavi di gruppo sono aumentati dello 0,3%, attestandosi sugli 8.635 milioni di euro.

Buono anche l’utile netto a 273 milioni di euro aumentato rispetto al risultato dello stesso periodo del 2018, quando il valore era di 178 milioni di euro. La crescita è stata del 53,4%.

È salito il risultato operativo, che vale 479 milioni di euro dopo i primi 9 mesi del 2019 ed è cresciuto rispetto ai 316 milioni di euro dell’anno scorso.

L’EBITDA Adjusted ha registrato un +18,8% a confronto con lo stesso periodo 2018 e ha raggiunto il valore di 773 milioni di euro. Tendenza al rialzo anche per l’EBITDA, salito fino a 711 milioni di euro.

Secondo la comunicazione aziendale, il livello di indebitamento finanziario netto è rimasto in linea con le aspettative di business previste dalla società e si è fermato a quota 3.027 milioni di euro.

Per quanto riguarda il focus sul business project, Prysmian ha accertato che i ricavi a settembre 2019 sono stati di 1.247 milioni di euro, registrando una variazione organica negativa del 5,4%.

Le previsioni di business di Prysmian

Il gruppo aziendale ha reso note anche le previsioni per il prossimo futuro. Le prospettive sono ottimiste per quanto riguarda le attività in Nord America e in Sud America.

Inoltre, la società punta molto sul settore energie rinnovabili, come reso esplicito nella comunicazione ufficiale:

“Il gruppo sta dimostrando particolare dinamicità nel cogliere le opportunità dal settore delle energie rinnovabili, con l’acquisizione di importanti commesse per il cablaggio delle off-shore wind farm come il Vineyard in Usa e Dolwin5 in Germania, e cavi speciali per le turbine eoliche con l’accordo con Siemens Gamesa e in Cina con Dongfang per le nuove turbine 10MW.”

Per quanto riguarda il piano di incentivazione a lungo termine 2018-2020, la decisione del Consiglio di amministrazione ha deliberato per una revoca, in considerazione dei risultati del progetto Western Link.

Al momento della stesura, l’andamento delle azioni Prysmian continua a registrare un calo del 7% dopo la diffusione dei dati economici aziendali dei primi 9 mesi del 2019.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \