FCA: pattern hammer favorisce ritorno su un livello tondo

I corsi del titolo guidato dall’AD Mike Manley ieri hanno disegnato un pattern dalle implicazioni rialziste. Ecco i livelli da monitorare secondo l’analisi tecnica

FCA: pattern hammer favorisce ritorno su un livello tondo

Oggi gli investitori monitoreranno attentamente le azioni FCA, a seguito dei dati negativi sulle immatricolazioni auto di aprile sul mercato italiano, diffusi ieri a mercati chiusi.

Il gruppo guidato all’AD Mike Manley ha immatricolato 44.123 auto, con una diminuzione del 4,15% rispetto allo stesso mese del 2018. In flessione anche la quota di mercato, che passa al 25,3% dal 26,8% di un anno fa.

Nei primi quattro mesi la società automotive ha venduto 176.278 macchine, il 13,75% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La quota di mercato si è ridotta dal 27,4% al 24,7%.


FCA, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

A livello grafico ieri i corsi hanno disegnato un’ampia candela dalle implicazioni rialziste. L’andamento delle azioni FCA rimane all’interno di un ampio trading range che parte dai top segnati il 21 settembre scorso.

Proprio da questo massimo è importante disegnare la trendline discendente che unisce anche il massimo segnato il 6 febbraio scorso, ora transitante a 15 euro. Per quanto riguarda la parte inferiore di questa figura laterale va evidenziato inoltre il livello statico a 13,083 euro, oltre che la trendline supportiva che collega i minimi segnati il 2 gennaio scorso con il minimo dell’8 marzo, ora transitante a 12,714 euro.

Il pattern che si è formato ieri (Hammer) ha proprio testato il livello statico precedentemente menzionato, oltre che la media mobile a 50 giorni. Alla luce del quadro tecnico di FCA si potrebbero quindi privilegiare strategie di matrice rialzista che puntano ad un ritorno in area 15 euro.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su FCA


Elaborazione Ufficio studi di Money.it

Vista la struttura tecnica di FCA si potrebbero privilegiare strategie di matrice rialzista. In particolare, dal momento che già nella giornata di oggi i corsi hanno validato il segnale Hammer, si potrebbero implementare operazioni long ai livelli attuali con stop loss posizionato poco al di sotto della SMA 50, più precisamente a 13,34 euro. Un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato nei pressi della SMA200, che al momento staziona a 14,13 euro. Un target finale, invece, sul livello tondo a 15 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.