Mauro Bottarelli

redattore

Mauro Bottarelli

Redattore Finance

Milanese di nascita e bresciano di origine, classe 1973. Diploma di liceo scientifico, buon giocatore di basket e studi di giurisprudenza interrotti per inseguire l’amore per il giornalismo. Il quale, come certe donne idealizzate, non ricambia quasi mai. Una lunga serie di collaborazioni, fra vita di redazione e splendido isolamento freelance. Due anni a Londra nel pieno del marasma Lehman Brothers per capire dal di dentro quanto il sistema può essere manipolato e manipolabile, poi di nuovo in Italia per cercare di raccontarlo. Dicono che a volte ci riesca. Ha scritto cinque libri con editori culturalmente agli antipodi fra loro, sintomo a detta di qualcuno di profonda incoerenza. Giudizio che appunta brechtianamente al petto come una medaglia.

Vuoi contattarmi? Scrivi un'email a redazione@money.it

Gli articoli di Mauro Bottarelli su Money.it

Dietro al boom delle auto usate c’è lo scontro sui microchip fra Cina e Usa

Mauro Bottarelli

4 Maggio 2021 - 12:00

Dietro al boom delle auto usate c'è lo scontro sui microchip fra Cina e Usa

I prezzi dei veicoli di seconda mano sono letteralmente esplosi negli Usa, spinti dal combinato di disponibilità finanziaria legata ai programmi anti-Covid e scarsità di nuova produzione. E se Ford ha pagato in Borsa il taglio dell’output per mancanza di semiconduttori, sottotraccia l’intero comparto automotive guarda a Taiwan. Non a caso, Paese che per l’Economist è divenuto «il posto più pericoloso sulla Terra»

Cosa ci dicono Costco e la shrinkflation sulla sua carta igienica sui problemi dell’inflazione USA

Mauro Bottarelli

3 Maggio 2021 - 09:22

Cosa ci dicono Costco e la shrinkflation sulla sua carta igienica sui problemi dell'inflazione USA

Costco, gigante dell’ingrosso Usa, ricorre alla shrinkflation: meno strappi nei rotoli al medesimo prezzo per camuffare le dinamiche CPI. Ma i dati parlano chiaro: il potere d’acquisto non patisce gli aumenti solo per il diluvio di aiuti federali, oggi pari al 34% del reddito di chi li percepisce. E il fatto che Joe Biden stia lavorando fin dal suo insediamento per aumentare la platea dei buoni pasto non suona come buon auspicio.

Le 96 ore di «coincidenze» che hanno spinto Mosca a rompere con Bruxelles

Mauro Bottarelli

2 Maggio 2021 - 11:01

Le 96 ore di «coincidenze» che hanno spinto Mosca a rompere con Bruxelles

Mentre la Banca centrale russa celebrava la de-dollarizzazione del suo commercio a colpi di euro, il Parlamento Ue avviava la 3 giorni di iter per le sanzioni. In contemporanea, la nomina della «pasionaria ucraina» Victoria Nuland al massimo grado della diplomazia Usa. Il dado delle alleanze era tratto. L’Europa ha davvero scelto in base al suo interesse?

La Bce e le mosse delle banche italiane sui Btp: quale scenario?

Mauro Bottarelli

1 Maggio 2021 - 13:00

La Bce e le mosse delle banche italiane sui Btp: quale scenario?

Il nostro spread è continuato a salire, sia verso la Spagna che verso la Grecia. Ma il motivo è che gli istituti di credito stanno alleggerendo il doom loop sul debito in vista del board Bce del 10 giugno e del potenziale, primo taper del piano Pepp. Il momento è delicato e la clessidra è rovesciata, ormai. Meglio evitare di farlo anche con il governo.

La fine del Pepp sarà una bomba. Il caos a Palazzo Chigi lo conferma

Mauro Bottarelli

26 Aprile 2021 - 08:26

La fine del Pepp sarà una bomba. Il caos a Palazzo Chigi lo conferma

Il mercato già prezza un possibile epilogo rigorista al board Bce del 10 giugno prossimo e gratta la patina di vernice che finora ha ricoperto le crepe degli spread sovrani della periferia dell’eurozona. Nella una nuova estate rovente si fa strada un detonatore: ancora Atene con il suo debito, come in un drammatico déjà vu. Che Mario Draghi è stato chiamato ad evitare.

Negli USA le vaccinazioni record frenano: quale messaggio per la Fed?

Mauro Bottarelli

24 Aprile 2021 - 13:00

Negli USA le vaccinazioni record frenano: quale messaggio per la Fed?

Stando a Forbes, in tutti gli Usa chiudono i centri vaccinazione a causa della scarsa richiesta. E se l’effetto Johnson&Johnson innescato dallo stop deciso dalla FDA ha inciso, le sempre maggiori tensioni di mercato sembrano giovare da un raffreddamento della ripresa. Soprattutto, alla luce della minaccia di taper della Fed e legata all’immunità di gregge.

Il Covid finirà solo quando lo decideranno le Banche centrali (oppure il sistema salta)

Mauro Bottarelli

13 Aprile 2021 - 18:00

Il Covid finirà solo quando lo decideranno le Banche centrali (oppure il sistema salta)

Gli Usa bloccano il vaccino Johnson&Johnson per ragioni di sicurezza. Casualmente, il giorno seguente alla provocazione del capo della Fed di St. Louis rispetto a un taper del Qe da mettere in preventivo con il 75% di cittadini vaccinati. Ma a Washington come in Europa, la realtà è una sola: senza politiche espansive strutturali, la giostra si ferma. E nell’attesa di una nuova emergenza, avanti giocoforza con gli stop-and-go pandemici.

Nella Bce è caos. L’agenda Draghi per evitare il crac

Mauro Bottarelli

12 Aprile 2021 - 11:02

Nella Bce è caos. L'agenda Draghi per evitare il crac

El Pais chiede al governo Sanchez di pensare alla fine del Pepp e alla riduzione del deficit. E mentre in Italia si propongono scostamenti mensili, Fabio Panetta - dal board dell’Eurotower - invoca l’aumento degli acquisti in nome dell’inflazione assente. Se l’intento della Corte di Karlsruhe era creare panico, missione compiuta. E il premier ha tempo fino al voto tedesco del 26 settembre per cambiare il corso degli eventi.

Bitcoin agita i rapporti USA-Cina: cosa c’è dietro le valute digitali?

Mauro Bottarelli

10 Aprile 2021 - 13:00

Bitcoin agita i rapporti USA-Cina: cosa c'è dietro le valute digitali?

Per Peter Theil, co-fondatore di PayPal, la criptovaluta potrebbe essere un’arma finanziaria cinese contro l’America. Per Ray Dalio, una svolta proibizionista come con l’oro negli anni Trenta sarebbe probabile. Cosa si agita dietro al mondo delle valute digitali, mentre il loro market cap supera i 2 trilioni e prosegue la corsa degli investitori istituzionali?