Sondaggi elettorali: la Lega in netto rialzo nelle ultime 3 settimane

Il trend della Lega e del Partito Democratico sono è positivo, perdono terreno il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia ma soprattutto crolla Forza Italia.

Sondaggi elettorali: la Lega in netto rialzo nelle ultime 3 settimane

Nonostante il periodo estivo, in cui di solito, la frequenza dei sondaggi politici ed elettorali tende a diminuire drasticamente, quest’anno, anche in vista delle Regionali di settembre e della precarietà del governo, quasi tutti i sondaggisti sono ancora a pieno regime.

Oggi 22 luglio 2020, ci concentriamo sul sondaggio elettorale Euromedia Research che rende note attraverso La Stampa, le intenzioni di voto ai partiti e la fiducia nel Premier Conte.

Sondaggi elettorali Euromedia: Lega e PD in rialzo

Rispetto all’ultima rilevazione risalente a circa tre settimane fa, la Lega compie un bel balzo in avanti e allunga sul Partito Democratico che, resta comunque in un trend ampiamente positivo e registra un ritardo inferiore al 6%. In leggero calo le quotazioni del Movimento 5 Stelle e di Fratelli d’Italia, il distacco tra le due forze politiche rimane superiore al 2%. Crolla Forza Italia che si trova decisamente più vicino alle forze politiche minori di quanto non lo sia dal partito di Giorgia Meloni.

Sempre sotto la soglia del 3% Azione di Calenda e Italia Viva di Renzi, quasi stabili. Perde qualcosa Sinistra Italiana, fermi al palo Più Europa e Verdi, lievissimo rialzo di Cambiamo! di Toti. Cala la forbice tra la maggioranza di Governo e il Centrodestra, quest’ultima ancora in vantaggio del 4,7%. Invariato il dato Indecisi-Astensione al 39,2%.

  • Lega 26,5% (+1,0)
  • PD 20,8% (+0,6)
  • M5S 15,8% (-0,2)
  • FDI 13,5% (-0,1)
  • FI 6,0% (-1,3)
  • Azione 3,6 (+0,1)
  • IV 3,4% (0.0)
  • +EU 1,6% (0.0)
  • SI 1,4% (-0,2)
  • Verdi 1,2% (0.0)
  • Cambiamo! 0,8% (+0.1)
  • Area di Governo 42,1% (+0.3)
  • Area di Centrodestra 46,8% (-0.3)

Cresce la fiducia in Conte dopo le trattative UE nel Consiglio europeo. Il 17 luglio l’indice di gradimento nel Premier era al 41,5%, salito al 43,9% nella giornata del 21 luglio. Gli italiani sono quasi spaccati a metà sull’operato del presidente del Consiglio in ambito europeo, concentrato molto sul Recovery Fund: il 44,4% ritiene che si sia dimostrato all’altezza della situazione, il 42,8% la pensa al contrario.

In quale ottica vanno letti questi dati?

Non ci si deve mai soffermare troppo sui trend di breve termine, soprattutto perchè i vari sondaggisti rivelano cali e rialzi in modi e tempi diversi. Ciò che conta sono i valori assoluti che vengono dati alle forze politiche. Nel caso del sondaggio politico Euromedia, se da un lato la Lega ha perso il 4,5% rispetto all’ultima rilevazione pre Covid (18 febbraio), è pur vero che Fratelli d’Italia ha guadagnato l’1,7% e Toti lo 0,6%, con Forza Italia quasi stabile.

Il Centrodestra ha perso il 2,4% ma la maggioranza di Governo è rimasta stabile, in quanto se il M5S è risalito dell’1,4% e il PD ha guadagnato solo qualche decimale, Italia Viva ha perso l’1,6%.

In conclusione, la forbice tra area di Governo e Centrodestra si è abbassata ma non abbastanza da cambiare lo scenario politico, se si andasse a votare per le Elezioni Politiche oggi, tenuto conto che non si ancora con quale legge elettorale, molto probabilmente il governo andrebbe nelle mani di Salvini, Meloni e Berlusconi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories