Sanzioni omesso modello 770

Quali sono le sanzioni in caso di omesso modello 770 (dichiarazione dei sostituti d’imposta)?

Sanzioni omesso modello 770

Il modello 770 o dichiarazione dei sostituti d’imposta è quel modello dichiarativo che deve essere presentato da quei contribuenti che durante il periodo d’imposta precedente hanno corrisposto compensi a terzi soggetti a ritenuta d’acconto.

L’omessa o tardiva presentazione del modello 770 determina l’insorgere di sanzioni amministrative tributarie, diverse a seconda dell’entità della violazione.

Il riferimento normativo essenziale in materia è l’articolo 2 del Decreto Legislativo 471/1997 che analizziamo punto per punto.

Sanzioni omessa presentazione modello 770

Nel caso di omessa presentazione del modello 770, si applica la sanzione amministrativa dal centoventi al duecentoquaranta per cento dell’ammontare delle ritenute non versate, con un minimo di euro 250.

Sanzioni dimezzate se la presentazione è tardiva ma non supera certi limiti
Se la dichiarazione omessa è presentata dal sostituto entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo e, comunque, prima dell’inizio di qualunque attività amministrativa di accertamento di cui abbia avuto formale conoscenza, si applica la sanzione amministrativa dal sessanta al centoventi per cento dell’ammontare delle ritenute non versate, con un minimo di euro 200.

Sanzioni in caso di compensi dichiarati inferiori a quanto effettivamente accertato
Se l’ammontare dei compensi, interessi ed altre somme dichiarati è inferiore a quello accertato, si applica la sanzione amministrativa dal novanta al centoottanta per cento dell’importo delle ritenute non versate riferibili alla differenza, con un minimo di euro 250.

Tale sanzione è aumentata della metà quando la violazione è realizzata mediante l’utilizzo di:

  • documentazione falsa;
  • artifici o raggiri;
  • condotte simulatorie o fraudolente.

Fuori dai casi di cui all’elenco precedente, la sanzione in oggetto (dal novanta al centoottanta per cento dell’importo delle ritenute non versate riferibili alla differenza, con un minimo di euro 250) è ridotta di un terzo quando l’ammontare delle ritenute non versate riferibili alla differenza tra l’ammontare dei compensi, interessi ed altre somme accertati e dichiarati è inferiore al tre per cento delle ritenute riferibili all’ammontare dei compensi, interessi ed altre somme dichiarati e comunque inferiore a euro 30.000.

Sanzioni in caso di ritenute regolarmente versate nonostante il modello 770 sia stato omesso
Se le ritenute relative ai compensi, interessi ed altre somme, benché non dichiarate, sono state versate interamente, si applica la sanzione amministrativa da euro 250 a euro 2.000.

Se la dichiarazione omessa è stata presentata entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo, si applica la sanzione da euro 150 a euro 500 e la sanzione per percipiente (euro 50 per ciascun soggetto non indicato nel modello 770) è ridotta del cinquanta per cento.

Sanzioni modello 770 per mancata indicazione del percipiente
In aggiunta alle sanzioni previste sopra (si vedano i commi 1, 2 e 3 dell’articolo 2 del D. Lgs. 471/1997) si applica la sanzione amministrativa di euro 50 per ogni percipiente non indicato nella dichiarazione presentata o che avrebbe dovuto essere presentata.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Modello 770

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.