Salvini-Meloni-Toti: il nuovo centrodestra ha i numeri per vincere le elezioni

Dopo le europee Giovanni Toti si è staccato da Forza Italia: insieme a Matteo Salvini e Giorgia Meloni, questa alleanza con l’attuale legge elettorale può ottenere la maggioranza assoluta in caso di nuove elezioni.

Salvini-Meloni-Toti: il nuovo centrodestra ha i numeri per vincere le elezioni

Il centrodestra si appresta ad avere un nuovo volto. Finito ora all’opposizione, Matteo Salvini è sceso in piazza durante il voto di fiducia alla Camera del governo Conte bis insieme a Giorgia Meloni e Giovanni Toti.

Il governatore della Liguria, dopo aver strappato con Forza Italia è ora pronto a lanciare il suo nuovo partito Cambiamo!, che nella triplice alleanza del centrodestra potrebbe de facto prendere il posto degli azzurri.

Un primo sondaggio ha pesato all’1% l’attuale impatto di Cambiamo! nell’elettorato italiano, voti questi che andrebbero ad aggiungersi ai tanti presi da Lega e Fratelli d’Italia alle ultime europee.

Anche se con la nascita del governo giallorosso del Conte bis delle elezioni anticipate non sembrerebbero essere all’orizzonte, una alleanza Salvini-Meloni-Toti in caso di voto potrebbe ottenere una maggioranza parlamentare.

Il nuovo centrodestra con Salvini, Toti e la Meloni

I due grandi vincitori delle recenti elezioni europee sono senza dubbio Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Se l’exploit della Lega è evidente nelle percentuali monstre fatte registrare in tutto il paese, anche Fratelli d’Italia ha compiuto un notevole passo in avanti avvicinando una Forza Italia sempre più in crisi.

La Meloni già in campagna elettorale aveva sentenziato “mai più con Berlusconi alle politiche”, lanciando un appello a Salvini per dare vita insieme a una nuova alleanza tutta spostata a destra.

Una spalla più centrista potrebbe arrivare però da Giovanni Toti, da tempo in rotta con Forza Italia e che, dopo la nuova scoppola alle urne per gli azzurri, ha ufficializzato la sua fuoriuscita e la creazione di Cambiamo!.

Lo schema del nuovo centrodestra potrebbe essere quindi sempre a tre punte, con Salvini al centro e leader indiscusso e la Meloni e Toti ai suoi fianchi. Questa nuova coalizione visto l’esito delle europee potrebbe vincere le elezioni politiche.

Con il Rosatellum, la legge elettorale attualmente in vigore, in sostanza per ottenere una maggioranza assoluta sia alla Camera che al Senato una lista, o coalizione, deve ottenere almeno il 40% nella parte proporzionale mentre, per quanto riguarda i collegi maggioritari, vincere almeno nel 50% dei seggi.

Lega e Fratelli d’Italia insieme, stando al voto delle europee, starebbero al 41% senza contare l’eventuale apporto di voti che porterebbe in dote il nuovo partito di Toti oltre a varie forze centriste minori.

Anche lo scoglio del maggioritario sembrerebbe facilmente superabile. La Lega al Nord potrebbe vincere nei collegi anche da sola, mentre al Centro e al Sud grazie ai suoi alleati andrebbe a fare man bassa di seggi. Soltanto una alleanza tra il PD e i 5 Stelle anche alle urne oltre che al governo potrebbe rimettere tutto in discussione.

In sostanza, in caso di nuove elezioni politiche a stretto giro questa triplice alleanza avrebbe tutti i numeri per ottenere una maggioranza parlamentare, ma il piano di Matteo Salvini di andare alle urne è naufragato a causa dell’alleanza di governo tra 5 Stelle e PD.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Giovanni Toti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.