Quando si scartano i regali di Natale: cosa dice la tradizione

19 Dicembre 2021 - 16:53

condividi

Si avvicina il Natale e insieme a questo uno dei momenti più magici per i bambini: scartare i regali di Babbo Natale, ma quando bisognerebbe aprirli? Cosa dice la tradizione?

Quando si scartano i regali di Natale: cosa dice la tradizione

Natale è senza dubbio una delle feste più amate in tutto il mondo, complice l’aria gelida che morde alle gambe, il profumo di camini e cioccolate calde da bere insieme ai parenti e l’atmosfera elettrizzante delle corse per trovare il “regalo perfetto” per le persone più care.

Decidere di fare un regalo, vedere po i propri parenti, amici o nipoti scartare la carta e sorridere è forse uno dei momenti più magici del Natale, specialmente vedere lo sguardo emozionato ed eccitato dei più piccoli. Ma quando bisognerebbe scartare i regali secondo la tradizione? È meglio scartare i regali la sera della Viglia o il giorno di Natale?

Natale: perché è importante scegliere quando scartare i regali

Eccezione fatta per chi è un po’ Grinch, il Natale è un momento speciale, non è solo una festa religiosa, ma è un momento dove le tradizioni trovano il proprio spazio, alimentando quell’atmosfera così preziosa, che consente anche agli adulti di allontanarsi dai pensieri invasivi e stressanti del lavoro, permettendosi di godere a pieno il tempo con le proprie famiglie.

Natale però è anche la festa dei più piccoli, dove miti e leggende alimentano quella magia che rende speciale i ricordi dell’infanzia. La leggenda di Santa Claus, o San Nicola, diventa lo sfondo su cui i bambini inventano storie e sognano a occhi aperti, per questo è essenziale poter scegliere il momento adatto in cui aprire i regali.

Ebbene, in realtà non esiste una regola ben precisa da seguire, ma certamente vi è un intervallo di tempo all’infuori del quale l’atmosfera perderebbe di fascino. Pertanto due sono i momenti più adatti allo scarto dei regali:

  • la sera della viglia, il 24 dicembre, a mezzanotte;
  • la mattina di Natale.

Tutto sta nella leggenda di Babbo Natale, ma anche alle tradizioni più intime della propria famiglia.

Quando si scartano i regali: la mattina del 25 dicembre

Se ci si rivuole fare alla tradizione, la leggenda di Babbo Natale, vede l’eroe dei bambini a bordo di una slitta per consegnare i regali la sera della Viglia, solo dopo lo scoccare della mezzanotte, quando i più piccoli ormai stanno già dormendo.

Rifacendosi a questa tradizione i regali andrebbero scartati la mattina del 25 dicembre, poiché Babbo Natale non può certo fare irruzione durante il cenone della Vigilia. Certo è che per i bambini, svegliarsi la mattina, controllando che Babbo Natale abbia bevuto il latte e mangiato i biscotti, e trovare poi i regali è un emozione unica.

Scartare i regali a mezzanotte del 24 dicembre: una tradizione familiare

Non ci si può di certo solo affidare alla leggenda di Babbo Natale, ma bisogna rifarsi alla propria tradizione familiare, se alcune famiglie preferiscono scartare i regali la mattina del 25 dicembre, molte altre famiglie preferiscono scartare i regali il giorno della viglia, rigorosamente dopo la mezzanotte.

Se la tradizione è quella di trascorrere con i parenti anche la vigilia di Natale, con il classico cenone accanto all’albero illuminato, allora la mezzanotte è il momento migliore per aprire i regali, poiché diventa un momento da condividere tutti insieme. In modo da poter godere dello stupore nei visi dei propri familiari che aprono i regali ricevuti, con annessi baci e abbracci. Non è poi esclusa la possibilità di fare in modo che i più piccoli trovino i regali solo dopo la mezzanotte, con l’ingegno e la collaborazione tra i parenti e i cugini più grandi è possibile allestire una vera caccia ai regali seguendo le tracce lasciate da Babbo Natale”.

In alcune famiglie addirittura lo scarto dei regali è un vero e proprio rito. Dopo essersi scambiati gli auguri, tutti si riuniscono in torno all’albero, assistendo allo scarto dei regali, uno alla volta, in modo da poter essere completamente partecipi della gioia altrui. Ai bambini però la precedenza!

Argomenti

# Natale

Iscriviti a Money.it