Pensione prima della fine della Naspi, è possibile?

Lorenzo Rubini

24 Dicembre 2020 - 12:06

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Se un lavoratore sta percependo la Naspi per accedere alla pensione deve prima terminare la fruizione dell’indennità di disoccupazione?

Pensione prima della fine della Naspi, è possibile?

Per il lavoratore che ha perso il lavoro e sta fruendo dell’indennità di disoccupazione Naspi non sempre è necessario attendere il termine del beneficio per poter accedere alla quiescenza, molto dipende, infatti, dalla misura che si sceglie per il pensionamento.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno vorrei sapere se per andare in pensione devo finire la naspi oppure prima, visto che la data della pensione è prima della fine della naspi, Io andrei in pensione al 01/07/22, ho iniziato a lavorare nel 11/11/1979 e sono nata il 22/12/1962 ma ho un buco nel 1990 di circa cinque mesi per i quale non posso più pagare i contributi. Grazie per la la risposta. Saluti”

Pensione prima o dopo la fine della Naspi?

Con 58 anni di età ad oggi, dovrebbe maturare, considerando anche il buco contributivo di 5 mesi nel 1990 che segnala, i 41 anni e 10 mesi di contributi ad aprile 2022.

Da considerare che per avere accesso alla pensione anticipata è necessario rispettare, così come previsto dal decreto legge 4/2019, una finestra di attesa di 3 mesi che porterebbe la decorrenza del suo trattamento pensionistico al 1 luglio 2022.

Nel suo caso, che accede alla pensione con la misura anticipata ordinaria, non è necessario portare la Naspi al termine (sarebbe stata necessario, però, se avesse deciso di accedere alla pensione con, ad esempio, la quota 41 per precoci disoccupati che richiede, tra i requisiti, di aver terminato di fruire dell’intera Naspi spettante da almeno 3 mesi) e, può, quindi, accedere alla quiescenza dalla data prevista di luglio 2022.

Resta inteso, in ogni caso, che continuerà a percepire l’indennità di disoccupazione fino al giorno prima della decorrenza della pensione accedendo, tra l’altro al trattamento pensionistico con 42 anni e 1 mese di contributi maturati anche nella finestra di attesa di 3 mesi.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

# Naspi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories