Maturità 2020: simulazioni anche quest’anno? Le date possibili

Cosa sappiamo della Maturità 2020? Le simulazioni ci saranno anche per gli studenti che in quest’anno scolastico affronteranno l’Esame di Stato? Vediamo le date possibili.

Maturità 2020: simulazioni anche quest'anno? Le date possibili

La Maturità 2020 arriva con molte novità, ma le simulazioni sono previste anche per questo anno scolastico?

Il ministro Fioramonti qualche settimana fa aveva annunciato grandi novità per la Maturità 2020 dall’eliminazione delle buste alla prova orale al ritorno del tema storico nella prima prova.

Un’altra novità è quella relativa alle prove Invalsi obbligatorie per accedere all’Esame di Stato.

Le simulazioni delle prove della Maturità erano state invece fortemente volute dall’ex ministro dell’Istruzione Bussetti che lo scorso anno aveva previsto delle date in cui tutti gli studenti di Italia si sono cimentati nel tema di Italiano e nella seconda prova scritta.

Ma anche per la Maturità 2020 ci saranno le simulazioni? E quando? Proviamo a fare qualche ipotesi sulle date.

Maturità 2020: le date possibili delle simulazioni

Abbiamo detto della Maturità 2020, delle novità e cosa cambia per gli studenti che si cimenteranno nelle prove a giugno.

Anche le simulazioni potrebbero essere quest’anno un piccolo test che gli studenti delle classi quinte delle scuole superiori potrebbero ritrovarsi ad affrontare, ma soprattutto un allenamento e uno sprono a migliorarsi in vista dell’Esame di Stato. Ma quali potrebbero essere le date possibili per le simulazioni?

Il ministro dell’Istruzione Fioramonti al momento ancora non si è lasciato andare a dichiarazioni in merito, nei giorni in cui tra l’altro si discute in Parlamento il Decreto scuola «salva-precari».

Bussetti lo scorso anno aveva previsto le simulazioni della prima e seconda prova di Maturità per aiutare i ragazzi che si sarebbero trovati in sede d’esame ad affrontare delle novità, in particolare quelle riguardanti la seconda prova mista.

Nell’anno scolastico scorso gli studenti di tutta Italia hanno affrontato contemporaneamente le simulazioni in due date fissate nel calendario scolastico per ciascuna prova.

I maturandi hanno svolto la simulazione della prima prova di italiano il 19 febbraio 2019 e il 26 marzo successivo.

Allo stesso tempo hanno affrontato la simulazione della seconda prova mista in due date successive: il 28 febbraio e il 2 aprile. Orientativamente, qualora Fioramonti decidesse di mantenere la linea del suo predecessore, possiamo immaginare che anche per il 2020 le simulazioni potrebbero tenersi in un lasso di tempo che va da febbraio ad aprile. In questo periodo sono certamente previste le prove Invalsi in date da stabilirsi nel periodo che va dal 2 al 31 marzo.

Le materie dei commissari esterni per la Maturità 2020

Nulla si sa ancora delle materie dei commissari esterni per la Maturità 2020. La composizione della commissione esaminatrice che andrà a valutare i maturandi, stando a quanto accaduto lo scorso anno, dovrebbe essere composta anche per il 2020 da 7 insegnanti:

  • 3 interni alla classe;
  • 3 esterni assegnati dal Miur;
  • un Presidente della commissione esterno;

È il Miur a designare non solo i commissari esterni, ma anche le materie da assegnare ai vari componenti della commissione.

Ancora non si sa quando il Miur deciderà di comunicare le materie della commissione, ma con molta probabilità potrebbe accadere verso la fine di gennaio, come è avvenuto per il 2019.

Inoltre per i maturandi dello scorso anno scolastico italiano era una delle materie assegnate al commissario esterno, quindi con molta probabilità nel 2020 saranno le discipline della seconda prova a essere affidate agli esterni secondo la logica dell’alternanza.

Al momento, come anche per le simulazioni, possiamo fare solo supposizioni, per le certezze sulla Maturità del 2020 bisognerà attendere le comunicazioni del Miur.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Maturità 2020

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.