Maturità 2020: quando escono materie esterne e commissari?

Per la Maturità 2020 possiamo fare qualche ipotesi su quando usciranno le materie d’esame affidate ai commissari esterni. Vediamo quale potrebbe essere la data della comunicazione ufficiale del Miur.

Maturità 2020: quando escono materie esterne e commissari?

Per la Maturità 2020 gli studenti sono già in fibrillazione, ma quando escono materie esterne e i nomi dei commissari a cui queste verranno affidate?

Da poco rientrati dalle vacanze natalizie, gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori si preparano a una delle prime grandi sfide che sancisce l’inizio dell’età adulta.

Il mese di gennaio è solitamente, stando almeno a quanto accaduto negli anni precedenti, quello in cui il Miur diffonde date delle simulazioni e le materie esterne di competenza di commissari non appartenenti al proprio corpo docenti.

Al momento non c’è ancora nulla di ufficiale dal Miur a capo del quale da Natale vi è la nuova ministra Lucia Azzolina succeduta a Fioramonti che si è dimesso.

Abbiamo visto come potrebbe cambiare la maturità con la nuova ministra. Vediamo ora quando escono le materie e i commissari esterni della Maturità 2020 facendo delle ipotesi sulla base di quanto accaduto nel 2019.

Maturità 2020: materie esterne e commissari. La data di uscita

Per la Maturità 2020, materie e commissari esterni, non vi è ancora ufficialità dal Miur che potrebbe renderle note in una data che si può al momento solo supporre sulla base di quanto accaduto nel 2019.

Se lo scorso anno il Miur ha comunicato la data il 18 gennaio, di venerdì, si può supporre che allo stesso modo per la Maturità 2020 gli studenti verranno a conoscenza di quali materie saranno affidate ai commissari esterni tra venerdì 17 e lunedì 20 gennaio. Il weekend servirà a stemperare l’ansia o a caricarsi di attesa.

La data potrebbe tuttavia inserirsi anche nell’ultima settimana di gennaio, se non addirittura il 31, come avvenuto mediamente tra il 2011 e il 2018.

Le uniche notizie certe al momento riguardano le prove Invalsi, da quest’anno obbligatorie per l’ammissione all’esame di Stato e che si terranno, in date precise scelte da ogni singolo istituto, nel periodo che va dal 2 marzo al 31 marzo 2020.

Non solo le materie esterne, tra pochissime settimane gli studenti che si stanno preparando per la Maturità 2020 sapranno anche se ci saranno, e in quali date, le simulazioni della prima e seconda prova dell’esame di Stato lo scorso anno fortemente volute dall’ex ministro dell’Istruzione del governo giallo-verde Marco Bussetti.

La Maturità del 2019 aveva introdotto la seconda prova mista e aveva eliminato la traccia storica della prima prova inserita nuovamente da Fioramonti. Era anche stata eliminata la tesina per il colloquio orale con l’introduzione delle famose buste, anche queste soggette a nuove regole per la Maturità 2020, che sarà carica di novità.

Per quanto riguarda le simulazioni di quest’anno queste potrebbero tenersi in un lasso di tempo che va da febbraio ad aprile.

Se guardiamo allo scorso anno i vecchi maturandi hanno affrontato le simulazioni della prima prova di italiano il 19 febbraio e il 26 marzo 2019 successivo e quelle della seconda prova il 28 febbraio e il 2 aprile.

Abbiamo visto la possibile data di uscita delle materie affidate a commissari esterni della Maturità 2020, vediamo ora quali potrebbero essere e da chi è composta la commissione.

Maturità 2020: materie e commissari esterni. Qualche ipotesi

In merito alla Maturità 2020 possiamo fare qualche ipotesi anche sulle materie esterne affidate a commissari anch’essi esterni, basandoci per la logica dell’alternanza, su quanto accaduto lo scorso anno.

Nel 2019 italiano è stata la materia assegnata al commissario esterno, mentre le materie che riguardano la seconda prova scritta, la terza prova non esiste più, erano affidate a membri interni al corpo docente della classe di riferimento.

Per quest’anno quindi le materie dovrebbero essere:

  • italiano affidato a un commissario interno;
  • discipline afferenti la seconda prova affidate a commissari esterni.

La commissione esaminatrice, al di là delle supposizioni, è solitamente composta, e anche per la Maturità 2020, da 7 commissari:

  • 3 interni alla classe;
  • 3 esterni assegnati dal Miur;
  • un Presidente della commissione esterno.

E se già da gennaio si saprà quali materie verranno affidate agli esterni e quali ai commissari interni, diverso è il discorso che riguarda la comunicazione dei nomi degli stessi.

Già perché sarà il Miur come ogni anno, tra l’ultima settimana di maggio e la prima di giugno a rendere nota la lista ufficiale con i nomi dei commissari della Maturità 2020.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Maturità 2020

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.