Mamma di Arisa falsa invalida, scatta l’indagine: possibile truffa all’Inps

La mamma della cantante Arisa, Assunta Santarsiero, è indagata per presunta truffa all’Inps: percepiva la pensione di invalidità fingendosi invalida, ma cammina senza problemi.

Mamma di Arisa falsa invalida, scatta l'indagine: possibile truffa all'Inps

La madre della nota cantante Arisa è indagata in una indagine sui falsi invalidi in Basilicata. La notizia è stata trasmessa da Mattino cinque nell’ambito di un approfondimento sulle pensioni d’invalidità indebitamente percepite.

Pare che la signora Assunta Santarsiero percepisca 800 euro dall’Inps per problemi di deambulazione, anche se dal filmato della trasmissione e dalle testimonianze dei compaesani risulta che cammini senza difficoltà sulle proprie gambe, senza l’ausilio della carrozzina.

Nell’ordinanza di custodia cautelare della Procura di Potenza emerge che la pensione d’invalidità sia stata ottenuta grazie alla collaborazione di un avvocato e un intermediario, anche loro coinvolti nella maxi operazione contro i falsi invalidi.

Mamma di Arisa falsa invalida: pensione Inps percepita indebitamente

Da qualche ora si è diffusa la notizia che vede la mamma di Arisa coinvolta nell’operazione “Il canto delle sirene”, la maxi indagine sui falsi invalidi portata avanti dalla Procura di Potenza.

La signora in questione si chiama Assunta Santarsiero, ha 62 anni e dal 2017 percepisce la pensione d’invalidità erogata dall’Insp di 805 euro mensili. Alla base dell’assegno ci sarebbe una presunta impossibilità di deambulazione. Tuttavia dalle immagini e dalle interviste messe in onda da Mattino cinque emerge una realtà sensibilmente diversa: la madre della cantante lucana non solo non si avvale della sedia a rotelle per muoversi, ma nemmeno di un bastone e i compaesani intervistati dichiarano di non averla mai vista zoppicare.

Eppure la signora Assunta ha dichiarato di avere gravi problemi di salute; sarebbe stata colpita da un tumore pochi anni fa, ma pare che l’insorgere della malattia non abbia nulla a che vedere con i problemi di deambulazione che hanno motivato l’erogazione della pensione dell’Insp.

Per il momento la cantante Arisa non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

Falsi invalidi a Potenza, oltre alla mamma di Arisa indagati anche medici e avvocati

Assunta Santarsiero è stata inserito nel lungo elenco di falsi invalidi su cui le Forze dell’Ordine del capoluogo lucano stanno indagando. Tra i gli altri nomi compaiono molti medici, avvocati e intermediari senza i quali la truffa non sarebbe stata possibile.

Per i giudici si tratta di una vera e propria collaborazione criminale che potrebbe prendere i connotati dell’associazione a delinquere. Ogni persona si occupava di un piccolo segmento necessario a far ottenere la pensione d’invalidità e l’indennità di accompagnamento.

Gli avvocati coinvolti si rendevano anche disponibili a fornire assistenza legale in caso d’istanza di diniego da parte dell’Istituto previdenziale. Il tutto in cambio di denaro, parte del beneficio o favori.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione invalidità

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \