In Europa il primo ETF sulle Preferred Shares USA: il progetto di Invesco PowerShares

icon calendar icon person
In Europa il primo ETF sulle Preferred Shares USA: il progetto di Invesco PowerShares

Invesco PowerShares ha lanciato il primo ETF sulle Preferred Shares statunitensi.

Invesco PowerShares ha ufficialmente lanciato il primo ETF europeo che offre un’esposizione mirata alle preferred shares e al loro elevato dividendo. È il primo ad essere lanciato dopo l’acquisizione di Source.

A renderlo noto un comunicato stampa rilasciato dalla società, nel quale viene presentato lo stesso ETF in questione, la cui negoziazione avviene su Borsa Italiana e che investe su un portafoglio di preferred shares statunitensi.

I vantaggi delle preferred shares

Le preferred shares, fa notare il comunicato, sono sì normali azioni, ma hanno anche dividendi fissi e in genere il loro comportamento è più assimilabile a quello delle obbligazioni. Il loro rendimento annuo superiore al 5% [1] (in media) le rende piuttosto appetibili.

A far luce sulla scelta è stato Stefano Caleffi, Responsabile per il Sud Europa di Invesco PowerShares, il quale ha ribadito come le preferred shares forniscano ad oggi rendimenti paragonabili alle obbligazioni high yield, ma provengano da titoli di società molto note.

“Con i tassi di interesse e i rendimenti obbligazionari ai minimi storici, gli investitori hanno davvero fatto fatica a trovare rendimenti significativi”,

ha affermato Caleffi.

L’indice sottostante dell’ETF ha determinato un ritorno del 6,1% su base annua negli ultimi cinque anni, in modo simile a quanto verificatosi sul mercato high yield USA, e di molto superiore alle obbligazioni investment grade USA [2].

Anche dal punto di vista della diversificazione le preferred shares possono rivelarsi una scelta azzeccata, con conseguenti ricadute positive sulla volatilità del proprio portafogli. Negli ultimi cinque anni, si legge ancora nel comunicato, le preferred shares hanno mostrato una bassa correlazione sia alle azioni che al reddito fisso.

L’importanza dell’innovazione

Mike Paul, Head of Invesco PowerShares (EMEA) ha messo in luce anche un altro aspetto interessante della questione: l’importanza dell’innovazione, al centro delle attività sia di Source che di Invesco PowerShares.

“Ora che abbiamo unito le forze, riteniamo di poter fare ulteriori passi avanti in modo ancor più efficace.”

Il riferimento è ovviamente al lancio del nuovo ETF che permetterà ai clienti di esporsi su un segmento di mercato altrimenti non disponibile e non offerto da altri fornitori europei.

Sarà Jeff Kernagis, Senior Portfolio Manager, a gestire l’ETF in questione, disponibile in Euro con una commissione attuale pari allo 0,50% l’anno. La distribuzione dei dividendi avverrà trimestralmente.

“Si tratta solo del primo lancio fatto dalle nostre società unite, ma il meglio deve ancora venire”,

ha concluso Paul.

Sul sito www.PowerSharesETF.com è disponibile tutta la documentazione relativa ai prodotti descritti. Come ha ribadito il citato comunicato stampa, si sconsiglia di investire in questi prodotti ove non si comprendano le caratteristiche e i rischi ad essi correlati. L’invito ai potenziali investitori è quello di leggere attentamente il prospetto informativo prima di muoversi in qualsiasi direzione.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Invesco

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]