Il (vero) Mulino Bianco è in vendita: quanto costa e come comprarlo

Elisa Corpolongo

05/06/2021

05/06/2021 - 21:24

condividi

Il Mulino Bianco sarà venduto. Ebbene sì, il famoso casolare della pubblicità sarà messo all’asta quest’anno, ad ottobre. Come comprarlo e quanto costa?

Il (vero) Mulino Bianco è in vendita: quanto costa e come comprarlo

L’antico immobile che appare nello spot di Mulino Bianco e che per anni ha rappresentato l’omonima marca sugli schermi della tv, sarà messo all’asta proprio quest’anno, durante il mese di ottobre.

Nello specifico, il famoso casolare in questione è il mulino di Chiusdino, a poca distanza dall’abbazia di San Galgano, che si trova in Toscana, nella provincia di Siena e fino ad oggi ospita un agriturismo.

Ecco come fare per comprarlo e quanto costa.

La storia dell’antico Mulino Bianco

Prima di diventare una stella della televisione italiana e comparire negli spot, il mulino di Chiusdino era in rovina. La ristrutturazione avvenne proprio in concomitanza con il suo entrare a far parte del mondo della pubblicità.

Il Mulino Bianco comparve per la prima volta in tv nel 1989, in occasione della pubblicità per i biscotti della Barilla ideata da Armando Testa, sotto la guida di regia di Giuseppe Tornatore e la musica di Ennio Morricone.

L’edificio aveva, infatti, ospitato negli ultimi 20 anni un agriturismo abbastanza di lusso, con area ristorante, solarium, piscina e addirittura una torre. Per di più, una zona del mulino era stata adibita a museo ed esponeva gli antichi attrezzi che venivano usati per produrre l’energia elettrica oltre alle macine che servivano per la lavorazione dei cereali.

Il casale italiano da sogno

Grazie agli spot della tv, il mulino di Chiusdino divenne non solo un’attrattiva turistica, ma anche un modello da imitare per i proprietari di casolari in campagna o per tutti coloro vogliosi di comprarne uno.

Tra l’altro, l’agriturismo si colloca proprio nelle vicinanze dell’Abbazia di San Galgano, luogo famoso per la leggenda che riguarda la spada nella roccia sull’eremo di Monte Siepi. La leggenda portava del turismo aggiunto.

Il mulino di Chiusdino, insomma, divenne per un certo e fortunato periodo un vero e proprio trend, diremmo oggi: la casa-fattoria da sogno per una famiglia felice fuori città. Purtroppo, però, i trend cambiano e così è successo a questo casale.

Perché il Mulino Bianco verrà venduto?

Già da parecchi anni, il turismo che il famoso mulino attirava inizialmente, era diminuito. Se in principio, infatti, le persone si spostavano proprio per vivere un fine settimana nel casale della tv, col tempo il Comune di Chiusdino dovette inserire appositi cartelli per invogliare la clientela a raggiungere la località.

Il flusso turistico, infatti, arrivava al più per località vicine al mulino, ma non per l’edificio stesso e questo aveva comportato un calo degli utili dell’agriturismo.

Dopo qualche anno di gloria, la Barilla cambiò spot e così la notorietà del casale precipitò. Dall’inizio della fine ad oggi, il Mulino Bianco sarà messo all’asta.

Come comprare il Mulino Bianco

Il mulino di Chiusdino sarà messo all’asta dall’Istituto Vendite Giudiziarie in data 1 ottobre 2021.

Chi fosse interessato ad acquistare l’immobile per perpetrare il sogno del casolare italiano, può proporre offerte all’Istituto Vendite Giudiziarie di Siena entro la fine del mese di settembre.

Quanto costa?

La base d’asta per l’intero agriturismo è stata decisa a 1 milione e 100 mila euro. Tuttavia, come spiega il quotidiano La Nazione che ha riportato la notizia, l’offerta minima è scesa a 831 mila euro.

Ciò significa che chiunque voglia tentare con una offerta - e abbia nel portafogli un milione di euro circa - è ancora in tempo per avere l’opportunità di sfidare la fortuna e comprare il mulino che ha incarnato in tv il casolare italiano dei sogni.

Argomenti

# TV
# Asta

Iscriviti a Money.it