Foa un giornalista fuori dal frame. Ecco come gli spin doctor manipolano l’informazione internazionale

L’informazione è dei giornalisti? No, l’informazione è degli spin doctor. Se avete un po’ di pazienza vi spieghiamo chi sono e perchè stanno al vertice della piramide informativa mondiale. Per farlo utilizzeremo le parole del giornalista e professore Marcello Foa.

Chi è Foa?
Marcello Foa è un giornalista di scuola montanelliana, direttore generale del gruppo editoriale TImedia, nonché docente di giornalismo internazionale e comunicazione all’Università della Svizzera Italiana; e di giornalismo internazionale al master di giornalismo dell’Università Cattolica di Milano.

Foa nel corso della sua carriera accademica ha analizzato i meccanismi mediante i quali l’informazione viene manipolata e falsificata.

Spesso infatti dietro la manipolazione di una notizia non c’è la reale volontà del giornalista di trasmettere all’opinione pubblica un messaggio errato, bensì un lavoro certosino svolto all’interno delle istituzioni. Come? Attraverso gli spin doctor e il frame.

Gli spin doctor
Gli spin doctor sono coloro che organizzano le campagne per i politici. Ma, come svela Foa, al termine delle campagne elettorali invece di terminare il proprio rapporto di lavoro, entrano al fianco dei politici nel Palazzo al fine di imporre dall’alto le notizie che la stampa dovrà veicolare. Gli spin doctor utilizzano dall’interno gli stessi strumenti adottati in precedenza per promuovere il lavoro dei politici di riferimento: manipolazione, parzialità e soggettività dell’informazione. Tutto ciò ha un determinato fine: il condizionamento esplicito e implicito dei giornalisti stessi e di conseguenza delle masse.

Adottando le tecniche proprie del giornalismo e della psicologia infatti, gli spin doctor costruiscono quella che Foa chiama «un’arma di distruzione di massa», efficace perché manipola le masse senza che esse se ne rendano conto, creando idee e stereotipi duraturi nel tempo e difficilissimi da estirpare.

La piramide dell’informazione
I giornalisti oltre alle agenzie di stampa e ai comunicati utilizzato come fonti primarie proprio le istituzioni che si trovano in cima a quella che gli addetti ai lavori, chiamano la piramide dell’informazione. Essa, così come viene delineata da Foa, sottintende il fatto che la notizia acquisisca un’importanza diversa in funzione del media che la trasmette.

«Se la notizia viene data da un grande giornale nazionale o internazionale ha un peso diverso rispetto ad una notizia data da un giornale locale.»

I motivi alla base di questo fenomeno sono essenzialmente due: la credibilità del giornale stesso e l’atteggiamento conformista dei giornalisti che tendono a replicare l’opinione istituzionale.

Al vertice della piramide dell’informazione c’è proprio lo spin doctor che non solo fa in modo che i media parlino della notizia, ma anche che essi lo facciano in un determinato modo.

L’avvento di internet, dei blog e dei social network ha minato lo strapotere degli spin doctor. I giornali, perdendo il monopolio dell’informazione non solo più gli unici detentori delle notizie e i cittadini possono informarsi in maniera indipendente. Ultimamente però questi professionisti della manipolazione stanno affinando le loro tecniche adattandole alla realtà digitale e sociale delle informazioni.

Frame
Il meccanismo di cui gli spin doctor si servono per manipolare l’informazione è il frame, cioè la cornice. Si tratta di un concetto forte creato ad arte dagli spin doctor che si impianta nei valori dei cittadini. «Una volta creato il frame - spiega Foa - tutto quello che rientra nella cornice rafforza la mia visione del mondo. Le notizie, anche vere, che escono da questa cornice, tendo automaticamente ad essere scartate».

Il giornalista porta l’esempio della moneta unica: “l’euro è fondamentale per il nostro benessere”. Chi pone dubbi su questo concetto, viene considerato un destabilizzatore che mette a repentaglio il futuro dell’Europa. È un frame molto forte e quindi, di riflesso, le persone reagiscono rifiutando questo concetto e considerandolo falso".

Ecco il video completo in cui Foa spiega nel dettaglio i meccanismi appena descritti:

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Argomenti:

Marcello Foa

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \