Contributo affitto residenziale: a chi spetta e come richiederlo?

Lorenzo Rubini

7 Gennaio 2021 - 14:18

condividi

Per le locazioni residenziali è previsto un contributi per gli affitti a causa delle difficoltà economiche dovute alla pandemia in atto?

Contributo affitto residenziale: a chi spetta e come richiederlo?

Dopo il contributo affitti concesso alle locazioni commerciali, in molti attendevano una misura simile che coinvolgesse anche le locazioni residenziali. In un certo senso qualcosa in tal senso è stato fatto anche se il contributo è destinato ai proprietari e non agli inquilini.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno a chi aspetta un aiuto per pagare affitto e a chi richiederlo.”

Contributo affitto residenziale

L’articolo 9 quarter del Decreto Ristori prevede un contributo a fondo perduto per le locazioni. Il contributo spetta al locatore dell’immobile solo nel caso che decida di ridurre il canone di locazione che, però, deve essere già stato sottoscritto alla data del 29 ottobre 2020.

SI tratta di un contributo a fondo perduto pari al 50% della riduzione operata sul canone di locazione ma entro un limite massimo annuo di 1200 euro per ogni locatore (e non per singola locazione).

Per poter richiedere il contributo, in ogni caso, l’immobile per cui si chiede il contributo deve essere l’abitazione principale del locatario e deve essere situato in uno dei comuni con alta tensione abitativa.

Per avere diritto al contributo, quindi, il locatore deve mettere in atto una rinegoziazione del canone di affitto informando, in tal senso, l’Agenzia delle Entrate.
Non può, quindi, essere l’inquilino a richiedere il contributo ma deve essere il locatario. In tal senso, ovviamente ne beneficia anche l’inquilino visto che per avere il contributo in questione il proprietario dell’immobile deve, per forza di cose, abbassare il canone di affitto mensile.

Se, quindi, ha l’esigenza di avere un aiuto nel pagare il canone di affitto dovrebbe accordarsi con il proprietario dell’immobile in cui vive per capire se è disposto a rinegoziare il canone di affitto in cambio di un contributo pari al 50% della riduzione operata.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti a Money.it