Concorso servizio Nue, bando Regione Lazio: cos’è, di cosa si occupa e requisiti

Giorgia Bonamoneta

18/08/2022

19/08/2022 - 10:15

condividi

Pubblicato un nuovo bando di concorso per un corso selettivo di formazione della Regione Lazio. Sono ricercate 40 unità di personale di assistenza area tecnica Nue 112.

Concorso servizio Nue, bando Regione Lazio: cos'è, di cosa si occupa e requisiti

La Regione Lazio è alla ricerca di 40 unità di personale con profilo professionale di assistente area tecnica. È stato quindi indetto un concorso per il servizio Nue per l’ammissione al corso e al concorso selettivo di formazione per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato. Le prove saranno organizzate secondo i nuovi criteri di semplificazione delle procedure concorsuali.

Nel bando si legge che il concorso può essere revocato, senza che i candidati possano avanzare alcuna pretesa di qualsivoglia natura nei confronti della giunta regionale, nel caso tutte le disponibilità vengano coperte dal personale delle pubbliche amministrazioni che hanno precedenza nel concorso.

In questo articolo spiegheremo che cos’è il servizio Nue, di cosa si occupa e quali sono i requisiti necessari per provare a presentare la domanda di partecipazione al corso e al concorso della Regione Lazio.

Concorso servizio Nue: che cos’è di cosa si occupa

Il servizio Nue 112 è il numero di telefono per chiamare i servizi di emergenza in tutti gli Stati dell’Unione Europea, ovvero il Numero di emergenza Unico Europeo (Nue). L’assistente dell’area tecnica è un profilo professionale che prevede alcune mansioni specifiche. Per questo, prima dell’assunzione, il concorso serve per garantire l’accesso al corso di formazione.

Tra le principali mansioni ci sono:

  • la ricezione di tutte le chiamate di soccorso afferenti al servizio “Emergenza 112”;
  • la gestione delle chiamate di emergenza attraverso la risposta telefonica, somministrazione dell’intervista all’utente, compilazione elettronica della scheda informatica relativa ai dati logistici degli eventi di soccorso;

  • l’identificazione dell’evento e del chiamante, trasferimento in fonia e dati dell’evento all’istituzione competente;

  • l’utilizzo delle apparecchiature informatiche, dei videoterminali e degli applicativi del Nue attivando, ove necessario, il servizio di interpretariato linguistico;

  • la cura degli adempimenti con i Referenti di Turno delle Centrali Operative di secondo livello e l’aggiornamento delle attività di Sala mantenendo costantemente informato il Responsabile di Sala Nue;

  • la collaborazione alla predisposizione di elaborati tecnici, anche attraverso l’uso di sistemi informatici, svolgendo attività istruttoria e di predisposizione di atti, relazioni e documenti, nell’ambito di prescrizioni di massima e di procedure predeterminate, anche mediante la raccolta, l’organizzazione e l’elaborazione di dati e informazioni di natura complessa.

Concorso servizio Nue: i requisiti per presentare la domanda

Per poter partecipare al concorso della Regione Lazio per occupare i 40 posti aperti bisogna, al momento dell’iscrizione e dell’invio della domanda, possedere determinati requisiti. Accanto a quelli più comuni, come possedere la cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, l’idoneità fisica all’impiego, il godimento dei diritti civili e politici e non essere stati condannati o destituiti dall’impiego presso l’amministrazione Pubblica, viene richiesto il diploma di scuola secondaria superiore, o un titolo di studio equivalente estero.

I requisiti devono essere mantenuti od ottenuti entro il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione. Infine, per concludere i requisiti necessari per inviare la domanda, è necessario effettuare un pagamento pari a 10,33€ attraverso il servizio PagoPA. Il rimborso di tale cifra non è ammesso in caso di non presentazione o nel caso il concorso venga annullato per occupazione dei posti richiesti da parte di dipendenti della pubblica amministrazione.

Concorso servizio Nue: prove di ammissione al corso

Nella fase di selezione del concorso sono previste due prove selettive, una scritta che si svolgerà su piattaforme digitali e una prova orale. La prova scritta mira la verifica del grado di conoscenza delle materie d’esame e l’utilizzo di queste per risolvere i problemi pratici. Sarà composta da 40 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti, per raggiungere un punteggio massimo attribuibile di 30.

La prova scritta consiste in:

  • 25 quesiti su materie quali diritto amministrativo, elementi di diritto costituzionale e di diritto dell’Unione Europea, normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali, normativa concernente il numero unico dell’emergenza, statuto regione Lazio e legge regionale del Lazio, infine di nozioni di informatica e strumenti web;
  • 8 quesiti su capacità logico deduttive di ragionamento critico verbale;
  • 7 quesiti relativi a problematiche organizzative e gestionali, che prevedono situazioni concrete di lavoro per analizzare le capacità di giudizio dei candidati.

Alla prova orale sono ammessi i candidati che avranno conseguito nella prova scritta un punteggio di almeno 21 su 30. La prova orale a sua volta verterà sugli argomenti previsti nella prova scritta, più una verifica della conoscenza della lingua inglese, o della conoscenza della lingua italiana per i candidati non italiani.

Concorso servizio Nue: come inviare la domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione deve essere inviata per via telematica entro 45 giorni dalla data di pubblicazione nel bollettino ufficiale della Regione Lazio. Tutta la compilazione e l’invio della domanda è prevista in forma elettronica sul sistema inPA.

Attenzione: per inviare la domanda è necessario essere in possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificato (Pec).

Iscriviti a Money.it