Come compilare un bollettino postale senza errori

Come compilare un bollettino postale: guida completa per non fare errori nella compilazione del bollettino.

Ti stai chiedendo come compilare un bollettino postale? Ti trovi davanti un bollettino postale da compilare ma hai paura di fare errori oppure non conosci le regole per compilare un bollettino postale alla perfezione?
Sei nel posto giusto: di seguito troverai una guida rapida e chiara su come compilare un bollettino postale per tutte le occasioni e senza fare errori.

Le prime volte che ti trovi con un bollettino postale in mano, che sia per pagare il contributo scolastico o il rinnovo del passaporto, non sai come funziona esattamente e come compilarlo in modo corretto.
Eppure i versamenti tramite bollettino postale, messi a disposizione esclusivamente da Poste Italiane, sono uno degli strumenti di pagamento ed incasso più utilizzati nel nostro paese.

È giunta l’ora di imparare come compilare un bollettino postale senza commette errori e senza correre il rischio di rendere invalido il versamento.
Se non ti è chiaro qualche passaggio su come si compila un bollettino commenta in fondo all’articolo, la redazione e la nostra community saranno felici di aiutarti.

Come compilare bollettino postale

Per comprendere come compilare un bollettino postale in modo corretto è necessario conoscere cos’è un bollettino postale e le varie tipologie messe a disposizione da Poste Italiane.

Ricordiamo che si può effettuare un pagamento tramite bollettino postale solo se il beneficiario (la persona, l’associazione o l’ente che deve ricevere il denaro) ha un conto corrente postale intestato.

Si possono trovare due tipi di bollettino postale:

  • modello CH8/bis, composto di due parti - La prima parte del bollettino postale, chiamata ricevuta di accredito, rimane all’ufficio postale dove ti rechi ad effettuare il versamento, e dalla ricevuta di versamento, che rimane a te che effettui il versamento.
    (Nel bollettino postale di 2 sezioni la prima sezione è la ricevuta di versamento, la parte destra è la ricevuta di accredito)
  • modello CH8/ter, composto di tre parti - Su questo bollettino postale si aggiunge una terza parte, ovvero un’altra ricevuta di versamento che rimane sempre al soggetto che versa e che può essere data per accertare al beneficiario che hai effettuato il pagamento.
    (Nel bollettino postale di 3 sezioni la prima e la seconda sezione sono ricevute di versamento, la parte destra è la ricevuta di accredito)

L’importante è sottolineare che non c’è alcuna differenza su come compilare un bollettino postale che abbia due o tre parti. La compilazione rimane la stessa.

Sai già che puoi pagare il tuo bollettino postale online sul sito di Poste Italiane?
È disponibile anche l’app Bollettino di Poste per compilare e pagare il tuo bollettino postale anche da smartphone e tablet tramite carta di credito, PostePay o un contro BancoPosta.

Come compilare bollettino postale: i campi presenti

Nel dettaglio, quali sono i contenuti da scrivere in ciascun campo presente in un bollettino postale senza commettere errori?

Ecco l’elenco delle informazioni che dobbiamo inserire nel compilare un bollettino postale:

  • numero conto corrente destinatario (“Sul c/c n.”)
  • importo versamento in numeri (di Euro)
  • importo versamento in lettere (“importo in lettere”)
  • intestazione (“intestato a”)
  • causale
  • bollo dell’ufficio postale
  • dati personali (“eseguito da”)

Come compilare numero c/c

È il numero di conto corrente (c/c) postale del destinatario. Nessuna paura: questa informazione ti viene fornita dal destinatario del pagamento e spesso è già stampata sul bollettino postale cartaceo che ti viene consegnato. Sebbene il campo da compilare sul bollettino postale dedicato al numero di conto corrente abbia 12 caselle, può succedere che il numero ne abbia di meno.

Come compilare importo in cifre

È l’importo del versamento in cifre che sul bollettino postale è indicato da “di €). Basta fare attenzione e questo campo non ti creerà alcun problema nella sua compilazione. Individua la virgola e parti da lì: guardando la virgola, a sinistra inserisci le cifre intere mentre a destra metti i centesimi.

Esempio (in questa immagine e in quelle che seguono mostriamo solo la ricevuta di accredito per chiarezza esplicativa. Tutte le informazioni inserite nella ricevuta di accredito vanno inserite anche nella ricevuta di versamento):

Come compilare importo in lettere

A scuola ci facevano allenare a scrivere i numeri in lettere, a parola, e ora capiamo bene perché. Questo passaggio è molto importante, forse il più importante di tutti nel compilare un bollettino postale, perché è necessario che il numero “a parole” che scrivi in questo campo corrisponda al numero in cifre che hai indicato poco sopra.

In lettere dovrai scrivere solo il numero interno (nel nostro caso “trentasette”), mentre i centesimi vanno scritti in cifre dopo un segno “/”.
Ovvero: TRENTASETTE / 42

Come mostrato nel nostro esempio:

Come compilare l’intestazione

Questo passaggio può sembrare il più semplice ma non lo è. In questo campo dovrai scrivere lo stesso nome a cui intestato il numero di conto corrente postale che avete inserito nel primo passaggio. Se il numero c/c risulta avere un altro intestatario rispetto a quello che hai scritto, il bollettino postale non sarà valido.
Per questo motivo si consiglia di far fede alle informazioni date dal beneficiario o di contattarlo qualora avessi qualche dubbio.

Come hai notato, il campo dedicato all’intestazione di chi deve ricevere i soldi è composto da fari quadratini. Quello che devi fare per compilare il bollettino postale correttamente è scrivere ogni lettere in un solo quadratino, lettera per lettera. Quando devi lasciare uno spazio tra una parola e l’altra, salta un intero quadratino.

Come compilare la causale

Ed è qui che la maggior parte delle persone trova più difficoltà nel compilare un bollettino postale. La causa, ovvero il motivo, del versamento che stai effettuando deve essere chiara e spesso viene già comunicata dal destinatario del pagamento per evitare errori e problemi.

Bollo dell’ufficio postale

Questa parte del bollettino postale deve rimanere necessariamente in bianco. È lo spazio dove l’addetto all’ufficio postale dovrà inserire il bollo identificativo.

Come compilare “eseguito da”

È ora di inserire i tuoi dati personali:

  • nome e cognome
  • indirizzo
  • CAP
  • località

Come compilare bollettino postale: consigli finali

Ora che abbiamo imparato come compilare correttamente un bollettino postale, è ora dei consigli finali per evitare qualsiasi possibilità di errore.
Che tu abbia in mano un bollettino postale da due parti o da tre parti, le informazioni da inserire sono sempre le stesse.

Ogni parte del bollettino postale, infatti, ha gli stessi campi da compilare.
L’importo del pagamento, come tutti gli altri campi, deve essere inserito sia nell’attestazione di versamento (nel caso del bollettino composto da tre parti le attestazioni di versamento sono due) che nella ricevuta di accredito.

Per questo motivo potrebbe essere molto utile compilare campo per campo, ovvero: inserisci il numero di conto corrente in tutte le parti che compongono il bollettino postale, poi inserisci l’importo e lo scrivi ovunque venga richiesto, poi la causale e così via.

Bollettino postale anche online

Sapevi che è possibile evitare le lunghe code alla posta per andare a versare un bollettino postale e fare tutto online?

Basta registrarsi sul sito di Poste Italiane, crearsi un profilo e così avrai accesso a tutti i servizi offerti direttamente da casa.

Tuttavia, per avere un profilo Poste Italiane e, tra le altre cose, pagare un bollettino postale online, è necessario avere un conto alla Posta.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Poste Italiane S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories