Come cambiare piano di abbonamento Netflix

Giulia Adonopoulos

9 Dicembre 2021 - 15:14

condividi

Per pagare di meno Netflix puoi fare il downgrade del tuo abbonamento: ecco come modificare il piano e passare da Premium a Standard o a Base (e viceversa).

Come cambiare piano di abbonamento Netflix

Cambiare piano di abbonamento è un modo per pagare meno Netflix. Dopo l’aumento delle tariffe, che ha fatto salire il costo del piano Premium a 17,99€ al mese, molti utenti valutano il downgrade dell’abbonamento. Ma si può fare? La risposta è sì. Indipendentemente dal tipo di abbonamento pagato Netflix offre agli abbonati la possibilità di passare a un piano inferiore o maggiore, a meno che l’account non è sospeso a causa di problemi con i pagamenti.

Passare al piano Standard consente infatti di risparmiare 5 euro, senza sacrificare troppo in termini di funzionalità: il Piano Standard a 12,99€ al mese consente di guardare Netflix in HD da due device contemporaneamente e di scaricare contenuti su due dispositivi.

Se anche voi volete cambiare il piano, passando da Premium a Standard o da Standard a Base (e viceversa) perché le vostre esigenze sono cambiate, ma non sapete come fare, ecco una breve e utile guida all’upgrade e downgrade di Netflix.

Netflix: come cambiare piano di abbonamento

Il procedimento per modificare il proprio piano su Netflix è molto semplice.

  1. Apri Netflix
  2. Clicca sul tuo profilo
  3. Premi sulla freccetta accanto all’icona del profilo e dal menù a tendina vai su Account
  4. Seleziona Modifica Piano
  5. Scegli il piano che vuoi sottoscrivere e poi premi Continua o Aggiorna
  6. seleziona Conferma modifica o Conferma
Modificare piano su Netflix Modificare piano su Netflix
Cambia Piano Netflix Cambia Piano Netflix

Se scegli di fare l’upgrade (per esempio dal Piano Standard al Piano Premium) l’aggiornamento del piano ha effetto immediato: puoi usufruire delle funzionalità previste dal momento in cui apporti le modifiche al tuo account. Netflix è un servizio prepagato, per cui la data di fatturazione sarà modificata in base al saldo rimanente dell’ultimo pagamento.

Se esegui il passaggio a un piano inferiore, passando dal Premium allo Standard o dallo Standard al Base, sia le nuove funzionalità che il prezzo più basso avranno effetto a partire dalla successiva data di fatturazione (che corrisponde al giorno in cui ti sei abbonato a Netflix). Ciò significa che puoi continuare a usufruire delle funzionalità del piano superiore fino alla prossima data di fatturazione.

In parole povere, puoi passare da un piano Base a quello Standard o Premium nello stesso mese, ma se passi da Premium a Standard il cambio piano sarà effettuato solo alla prossima data di fatturazione.

Su Netflix è possibile cambiare la data di fatturazione, per esempio anticipandola di un giorno. Per modificare il giorno di fatturazione bisogna aver scelto come metodo di pagamento una carta di debito, una carta di credito o PayPal, mentre non si può fare durante un periodo gratuito, nel giorno stesso di fatturazione o se l’account è bloccato. Modificando la data di fatturazione vengono immediatamente addebitati i giorni precedenti alla nuova data di fatturazione. Ad esempio, se hai modificato la data di fatturazione dal giorno 1 al giorno 10 del mese, riceverai un addebito per i primi 10 giorni del mese.

Ti può interessare anche:

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it