Chi è Gabriele Beni, l’amico e presunto raccomandato di Renzi intervistato da Report

Flavia Provenzani

24/10/2016

Gabriele Beni: chi è l’amico di Matteo Renzi, “raccomandato” nel servizio di Report come sub commissario dell’ISMEA e proprietario del brand di scarpe D’Acquasparta.

Chi è Gabriele Beni, l’amico e presunto raccomandato di Renzi intervistato da Report

Chi è Gabriele Beni? La puntata di Report di questa sera, lunedì 24 ottobre, mette in luce il ruolo di Gabriele Beni come sub commissario dell’ISMEA e il possibile collegamento del suo incarico con l’amicizia che lega il premier Matteo Renzi a Beni, imprenditore toscano alla guida del brand italiano di scarpe D’Acquasparta.

Il servizio di Report di questa sera, a cura di Giorgio Mottola all’interno della sua rubrica “Onore al merito”, analizza la figura di Gabriele Beni e della sua (possibile) controversa nomina a sub commissario di ISMEA.
L’ISMEA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) è una Spa pubblica controllata dal Ministero dell’Agricoltura ed è uno degli enti di ricerca e finanziamento più importanti nel settore dell’agricoltura in Italia.

Conosciamo l’estrema importanza dell’agricoltura in Italia e il valore del settore alimentare Made in Italy nel nostro Paese e nel mondo, per questo motivo il servizio di Report sottolinea come le esperienze passate di Gabriele Beni cozzino non poco con l’importante ruolo che ricopre attualmente come sub commissario dell’ISMEA.

Senza contare l’episodio delle scarpe regalate da Gabriele Beni e indossate da Matteo Renzi in un’occasione istituzionale e la donazione di migliaia di euro effettuata alla fondazione Open, notoriamente renziana.

Chi è Gabriele Beni, dalle scarpe sub commissario ISMEA

Gabriele Beni è il sub commissario dell’ISMEA e la malizia porta i telespettatori di Report a pensare che questa sua carica sia legata all’amicizia dell’imprenditore con Matteo Renzi piuttosto che alle sue competenze nel settore. Questo incarico, infatti, viene conferito direttamente dal Ministero dell’Agricoltura.
Nel caso di Gabriele Beni, la nomina è arrivata dal ministro di Renzi Maurizio Martina (PD) nel settembre 2014.

Con il compito strategico di sostenere i giovani imprenditori e il ricambio generazionale nel settore, l’ISMEA si occupa di ricerche e studi nel settore ma, soprattutto, l’istituto ha il compito di facilitare il finanziamento delle imprese agricole italiane.

Basti pensare che questo organismo ha già messo a disposizione oltre 10 miliardi di euro in garanzie bancarie per compare terreni e avviare imprese agricole.
Oltre ai fondi, ha un ruolo importante per lo sviluppo dell’agroalimentare in generale. E il ruolo di sub commissario è affidato a chi di agricoltura, alimentare e terreni non ne ha mai sentito parlare nella sua carriera passata: Gabriele Beni.

Infatti il nome di Gabriele Beni è strettamente legato ad un’azienda di scarpe, D’Acquasparta.
Ne chiede conferma il giornalista di Report: “Lei si è sempre occupato di scarpe”, chiede Mottola. Subito risponde Gabriele Beni: “Mi sono occupato anche di altre cose, ecco, nella vita”.

Però, diciamo, la sua attività principale è stata questa delle scarpe”, sottolinea pronto il giornalista. A questa osservazione, Gabriele Beni concede un particolare verso di accondiscendenza.

Ci siamo: Gabriele Beni è un imprenditore nel settore delle calzature. E allora perché è sub commissario dell’ISMEA? L’amicizia con Matteo Renzi avrà dato un qualche aiuto?

Gabriele Beni raccomandato? L’amicizia con Matteo Renzi

L’amicizia che lega Gabriele Beni con Matteo Renzi è ammessa direttamente dall’imprenditore toscano intervistato durante il servizio di Report.

Il giornalista Mottola ci racconta di una vicenda che tempo fa ha fatto discutere malelingue e non: Matteo Renzi indossa in un’occasione istituzionale - l’arrivo della Costa Concordia al porto di Genova - le scarpe dell’azienda di Gabriele Beni, D’Acquasparta.

Una sponsorizzazione in amicizia delle scarpe da ginnastica con Tricolore in bella vista, sembrerebbe.
Il favore fa seguito, come riportato un anno fa da L’espresso, ad una donazione di 25.000 euro da parte di Gabriele Beni alla fondazione Open di Matteo Renzi.

Report chiede spiegazioni, e Gabriele Beni risponde senza esitazione:

“Renzi è una persona a cui voglio bene, un amico, quindi...
Ho sempre regalato a tutti gli amici, quindi, Matteo è uno di questi”.

Parlando dell’amicizia tra Gabriele Beni e Matteo Renzi, il giornalista prende la palla al balzo e pronuncia la domanda nella testa di tutti:

“Ma il fatto di essere un amico di Renzi l’ha aiutata ad ottenere questo incarico?”

“Non lo so, se lo domani lei”,

controbatte Beni.

Chi è Gabriele Beni: curriculum vitae

Un allegato del sito dell’ISMEA svela i contenuti del Curriculum Vitae di Gabriele Beni.
Nel campo “Istruzione” troviamo un diploma di Ragioneria, una laurea in Giursprudenza conseguita all’Università di Firenze e specializzazioni in Economia e Finanza e Diritto commerciale.
L’esperienza professionale, invece, nasce e cresce nel settore delle calzature.

Qui il CV di Gabriele Beni (aggiornato al 2012).

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo